Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe top pdp Libri IT
Manituana - Wu Ming - copertina
Manituana - Wu Ming - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 98 liste dei desideri
Disponibilità immediata
Manituana
15,20 €
-5% 16,00 €
15,20 € 16,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Fernandez
15,50 € + 3,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
16,00 € + 4,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Fernandez
15,50 € + 3,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
16,00 € + 4,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Nome prodotto
15,20 €
Chiudi
Manituana - Wu Ming - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


1775, all'alba della rivoluzione che generò gli Stati Uniti d'America. Lealisti e ribelli si contendono l'alleanza delle Sei Nazioni irochesi, la più potente confederazione indiana. Nella valle del fiume Mohawk, indigeni e coloni convivono da decenni. Scelte laceranti travolgono il futuro di una comunità meticcia: il viaggio deve cominciare, fino alla capitale dell'Impero, e la via del ritorno è già sentiero di guerra. Un cacciatore irochese abbandona i boschi e i romanzi di Voltaire. Un guerriero del Clan del Lupo interrompe la traduzione del Vangelo e imbraccia il fucile. Un baronetto di Sua Maestà compare nei sogni di bianchi e indiani. Una donna guida il suo popolo attraverso le fiamme. Dopo anni di ricerche e scrittura, la nuova narrazione dell'officina di cantastorie nota coi nomi "Luther Blissett" (ieri) e "Wu Ming" (oggi). Un romanzo epico sulla nascita di una nazione e lo sterminio di molti mondi possibili.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2014
Tascabile
12 maggio 2014
620 p.
9788806222086

Valutazioni e recensioni

 Alessandrov13
Recensioni: 5/5
Personalmente, il migliore dei Wu Ming

Considero Manituana come il miglior romanzo dei Wu Ming, capace di portare al massimo livello la loro coralita' di scrittura, la sapienza nel mescolare i diversi stili e registri. Imperdibile lo scontro / incontro tra la vecchia civilta' del mondo indiano e la terribile modernita' della metropoli londinese. Imperidibile.

Leggi di più Leggi di meno
BrunoFx
Recensioni: 5/5
"Non esistono lutti per chi è capace di sogni. Non esiste distruzione per chi comprende la legge del tempo."

Una frontiera muore, ne nasce un’altra, una guerra è tale quando il fratello uccide il fratello, si rovescia il mondo, muoiono memorie, gli spiriti non parlano più. Una nazione nasce, popoli muoiono. L’America, questo immenso continente, potrebbe essere davvero Manituana, l’isola utopica delle leggende indiane, dove popoli diversi, dal nord e dal sud, si uniscono per far cessare le guerre e far nascere una stirpe dalla pace e dalla fusione di identità differenti. Ma, come nel mito, l’istinto conflittuale insito nell’uomo resiste, dominano l’odio per il diverso e la difesa dei propri interessi. Gli Stati Uniti sono un melting pot di divisioni profonde, forse insanabili. I protagonisti del romanzo sono persone che contemporaneamente subiscono e fanno la storia, la vedono passare sulle loro teste, o muoversi sotterranea tra gli intrighi politici, ma ne sono anche artefici grazie alle loro azioni sul campo e alle strategie che scelgono di adottare. La storia che ci viene raccontata non è quella che ci aspettavamo. I coloni indipendentisti, gli eroi epici di un’epopea di libertà, come Hollywood ce l’ha voluta raccontare, risultano tutt’altro che positivi, con la loro violenza contro gli indiani. Ma porre la questione in termini di fazioni è fuorviante, non perche’ i Wu Ming non prendano posizioni, ma perché essa è proprio quella di chi vuole leggere la Storia in profondità, intendendola come un intricato intreccio di rapporti di forza, ideali e ragioni economiche. Immergersi in questo materiale significa mostrarne la complessità abbattendo facili etichette (buoni, cattivi, indiani, bianchi, coloni e colonizzatori). Gli Stati Uniti D’America sono nati anche da qui, da un Olocausto. Siamo di fronte, tra miseria e crudeltà, ad un altro, ma remoto, genocidio. Scenari apocalittici, un percorso irto e pieno di sangue, perché è proprio un mondo, quello indiano, che muore, costretto a lasciare il campo ad una nuova umanità.

Leggi di più Leggi di meno
Martina Maggioli
Recensioni: 5/5

...e la lotta per la sopravvivenza del proprio popolo. Un libro tanto lungo quanto coinvolgente, Wu Ming, una certezza. Certamente un libro impegnativo ma che dà grandi soddisfazioni. Il classico libro che ad alcuni può far paura, all'esterno per la sua dimensione (600 pagine) e all'interno, fin dalle prime pagine, per la quantità di personaggi...ma lui non molla, ti attrae e non ti lascia scampo, devi continuare a leggere e scoprire di più sulla vita indiana ormai contaminata dai conquistatori europei. Un grande insegnamento di come un popolo si è sforzato per adattarsi e ci ha creduto; un triste quadro di come alcuni provino sempre ad approfittare dei cambi di equilibrio; un eloquente ritratto di come spesso chi ha il potere su altri poco conosca di questi ultimi; uno speranzoso sguardo su quei pochi esseri umani dotati di raro intelletto, coraggio e costanza. Consigliabile davvero,

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Wu Ming

2000, Bologna

Wu Ming (in cinese mandarino «anonimo» o «non famoso») è un collettivo di narratori, i cui nomi anagrafici sono noti, attivo dal 2000. Wu Ming ritiene che le storie siano «asce di guerra da disseppellire» e scava nel terreno fertile delle intersezioni tra Storia e Mito. Fondatori del gruppo sono i quattro autori di Q («western teologico», a firma «Luther Blissett», pubblicato da Einaudi nel 1999) e l'autore di Havana Glam (romanzo di viaggi nel tempo, voodoo e rock'n'roll, a firma «Wu Ming 5», pubblicato da Fanucci nel 2001). Wu Ming è anche curatore e co-autore dell'autobiografia di Vitaliano Ravagli, antifascista imolese e veterano delle guerre di liberazione in Indocina (Asce di guerra, Tropea 2000, poi...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore