Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Oci Ciornie (Versione Lunga) (2 Dvd) (DVD) di Nikita Mikhalkov - DVD
Oci Ciornie (Versione Lunga) (2 Dvd) (DVD) di Nikita Mikhalkov - DVD - 2
Oci Ciornie (Versione Lunga) (2 Dvd) (DVD) di Nikita Mikhalkov - DVD
Oci Ciornie (Versione Lunga) (2 Dvd) (DVD) di Nikita Mikhalkov - DVD - 2
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 23 liste dei desideri
Disponibile in 5 gg lavorativi
Oci Ciornie (Versione Lunga) (2 Dvd) (DVD)
14,99 €
14,99 €
Disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,99 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
14,99 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Oci Ciornie (Versione Lunga) (2 Dvd) (DVD) di Nikita Mikhalkov - DVD
Oci Ciornie (Versione Lunga) (2 Dvd) (DVD) di Nikita Mikhalkov - DVD - 2
Chiudi

Descrizione


Basato sui racconti di Anton Cechov La signora del cagnolino, Anna al collo Un uomo sposato ha una relazione con una signora russa. Promette di tornare da lei, ma poi trova più comodo rimanere con la moglie. La storia è raccontata dallo stesso cameriere su una nave traghetto. Tutto vero o solo una fantasia?
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Oci cërnye
Italia; URSS
1987
DVD
8054633700723
Chiudi

Premi

    1987 - Festival di Cannes - Miglior attore - Marcello Mastroianni
    1988 - David di Donatello - Miglior attrice - Elena Sofonova
    1988 - David di Donatello - Miglior attore - Marcello Mastroianni
    1988 - Nastro d'argento - Miglior attore - Marcello Mastroianni

Informazioni aggiuntive

Ripley's Home Video, 2017
Terminal Video
Italiano
Francese; Inglese
Full Screen
Dietro Le Quinte - Interviste - Trailers

Conosci l'autore

Marthe Keller

1945, Basilea

Attrice svizzera. Interprete di grande fascino ed eleganza, si fa apprezzare, dopo piccole apparizioni, in Non tirate il diavolo per la coda (1968) di P. de Broca, regista che la dirige ancora in Portami quello che hai e prenditi quello che vuoi (1970) e a cui si lega sentimentalmente. Dopo il ruolo di protagonista in Tutta una vita (1974) di C. Lelouch, anche il cinema americano si accorge della sua bellezza e del suo altero stile recitativo: è in Il maratoneta (1976) di J. Schlesinger, Black Sunday (1977) di J. Frankenheimer, Un attimo, una vita (1977) di S. Pollack e soprattutto in Fedora (1978) di B. Wilder. Le sue apparizioni diminuiscono nei decenni successivi, anche se resta nella memoria la sua interpretazione a fianco di M. Mastroianni in Oci Ciornie (1987) di N. Michalkov.

Marcello Mastroianni

1924, Fontana Liri, Frosinone

"Attore italiano. Si accosta al teatro ancora da studente e nel 1948 è notato da L. Visconti, che lo vuole protagonista dell'allestimento di Un tram chiamato desiderio, da T. Williams, e di diversi ulteriori lavori, preminenti rispetto agli esordi cinematografici cominciati con la piccola parte di un rivoluzionario in I miserabili (1947) di R. Freda. I ruoli immediatamente successivi lo vedono giovanotto seducente e gentile (Una domenica d'agosto, 1950; Le ragazze di piazza di Spagna, 1952, entrambi di L. Emmer) in attesa di tarare una promettente caratura drammatica con C. Lizzani in Cronache di poveri amanti (1953) e con L. Visconti in Le notti bianche (1957), da F. Dostoevskij, in cui dà vita a uno dei più struggenti eroi malinconici del grande scrittore russo prestati...

Silvana Mangano

1930, Roma

"Attrice italiana. Nella sua bellezza, a un tempo vicina e distante dal classico modello italiano, si saldano il desiderio delle platee popolari e l'immaginazione degli intellettuali, fin da quando appare, con prepotente fisicità, il seno mozzafiato e le gambe lunghissime, l'incarnato quasi niveo, gli occhi mobilissimi, sfrontata mondina dalla maglietta attillata e dalle calze nere a metà coscia, nell'acqua torbida delle risaie di Riso amaro (1949) di G. De Santis. Questa pellicola, che ne scolpisce la figura altera e indolente in icona immediatamente riconoscibile e la lancia come sex-symbol nazionale nell'immediato dopoguerra, arriva dopo che l'attrice, figlia di un italiano e un'inglese, già ballerina classica e indossatrice, partecipa a diversi concorsi di bellezza e lavora come figurante...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore