Img Top pdp IT book
Salvato in 378 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Ogni cosa è illuminata
13,30 € 14,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+130 punti Effe
-5% 14,00 € 13,30 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,30 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
13,30 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Ogni cosa è illuminata - Jonathan Safran Foer - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Ogni cosa è illuminata Jonathan Safran Foer
€ 14,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Un viaggio immaginoso aggrappato ai fili della memoria, fili impregnati di vita vera, storie d’amore, vicende tragiche e farsesche. Un modo tutto nuovo di rileggere il passato per illuminare il nostro presente.

«Qualche volta, basta un solo libro per cancellare i nostri dubbi sulla letteratura di oggi.» - Pietro Citati, la Repubblica

«È straordinario pensare che il secolo sia cominciato con il libro straordinario di uno scrittore straordinario come questo.» - Fernanda Pivano, Corriere della Sera

Con una vecchia fotografia in mano, un giovane studente ebreo americano intraprende un viaggio in Ucraina alla ricerca della donna che (forse) ha salvato suo nonno dai nazisti. Ad accompagnarlo sono il coetaneo ucraino Alex, della locale agenzia «Viaggi Tradizione», suo nonno – affetto da una cecità psicosomatica ma sempre al volante della loro auto – e un cane puzzolente. Il racconto esilarante, ma a tratti anche straziato, del loro itinerario si alterna a una vera e propria saga ebraica, che ripercorre la storia favolosa di un villaggio ucraino dal Settecento fino alla distruzione avvenuta a opera dei nazisti. Un viaggio immaginoso aggrappato ai fili della memoria, fili impregnati di vita vera, storie d’amore, vicende tragiche e farsesche. Un modo tutto nuovo di rileggere il passato per illuminare il nostro presente.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2016
Tascabile
9 giugno 2016
327 p., Brossura
9788823516267

Valutazioni e recensioni

4,33/5
Recensioni: 4/5
(6)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(2)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 5/5

Jonathan è un giovane ebreo statunitense, che, con una vecchia foto in mano, parte per l’Ucrainaalla ricerca di Augustine, la donna che salvò la vita a suo nonno durante le deportazioni naziste. Ma il vero tema del romanzo non è l’olocausto, bensì il viaggio, che porta al confronto tra due culture lontanissime: la ricca America e l'arretrata Ucraina. Compagni di viaggio di Jonathan sono Alexander Perchov, detto Alex, dal linguaggio strampalato, e il nonno di questi, che si finge cieco (e si fa guidare da una cagnetta), ma che in realtà è l’autista della spedizione. Arrivati nella città fantasma di Trachimbrod, dove all'epoca viveva suo nonno, i tre incontrano Lista, una delle amanti di Safran (nonno di Jonathan). Lista, unica sopravvissuta, gli racconta di come Trachimbrod sia stata rasa al suolo dai tedeschi, e della morte di sua sorella Augustine. L’incontro con Lista è la svolta del racconto: Alex, il nonno e Jonathan si innamorano di lei, e, allo stesso tempo, il nonno inizia a fantasticare di trovare Augustine, ma in realtà è un ricordo a tormentarlo: durante l’olocausto aveva causato la morte del suo migliore amico, facendo una delazione ai nazisti. Questa storia si intreccia con quella di Brod, antenata di Jonathan, nata proprio mentre i suoi genitori morivano cadendo con tutto il loro carro nel fiume. Le storie dei personaggi e del loro rapporto con il passato si mescolano, dipanandosi come in un libro giallo tra flashback, voci e stili diversi. Non è facile seguire la storia, o meglio, le storie nelle storie, in un misto tra ironia e realismo che lascia sognare fino all’ultimo, dove ogni cosa è oscura e poi, come per magia, si illumina. “Tutto è quello che è, perché tutto è stato quello che è stato”...

Leggi di più Leggi di meno
Simona Mollia
Recensioni: 5/5

Jonathan è un ventenne ebreo americano che, alla fine degli anno ’90 decide di fare una viaggio in Ucraina per conoscere la donna che durante la seconda guerra mondiale ha salvato suo nonno dai nazisti. Il libro si snoda tra il presente, il passato recente del secondo conflitto mondiale e il passato remoto a partire dal 1740. Il trait d’union di questi due secoli e mezzo è la famiglia del nonno del protagonista. Jonathan accompagnato da Alexandr, ragazzo ucraino suo coetaneo, suo nonno (che non capisce una parola di inglese) ed una cagna un po’ matta, iniziano questo viaggio a ritroso nel tempo cercando i luoghi e le persone che possano aiutarli a ricostruire i fatti. Tra momenti di comicità esilarante e atroci episodi ci si accorge che a poco a poco tutto il passato e il presente vengono avvolti da una nuova luce, e ogni cosa è, appunto, illuminata. Straordinario.

Leggi di più Leggi di meno
Elena Sofia Capra
Recensioni: 4/5

è il romanzo d'esordio di una delle voci più interessanti della narrativa contemporanea, e di particolare fantasia espressiva anche rispetto ai successivi, lo straziante "Molto forte, incredibilmente vicino" e l'ipnotico "Eccomi". Una lettura nient'affatto facile, ma profonda, imprevedibile e labirintica, che alterna lo stravagante racconto di viaggio e d'amicizia del giovane Alex e dello stesso Jonathan scritto nell'inglese pirotecnico del primo con i quadri appassionati e anch'essi affatto convenzionali di due secoli della storia della famiglia di Jonathan. In un mondo in cui la verità non esiste o va estratta con dolore e l'orrore, crudo e incomprensibile, è sempre dietro l'angolo, nella vita di ogni uomo; in cui la trama percorre strade tutte sue ed è la scrittura a dominare la scena. Per lettori "forti".

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,33/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(2)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Jonathan Safran Foer

1977, Washington

Jonathan Safran Foer (Washington 1977) è narratore statunitense. Nel 1999 si è recato in Ucraina per condurre ricerche sulla vita del nonno ebreo. Da quel viaggio è nato Ogni cosa è illuminata (2002), romanzo vincitore del National Jewish Book Award e del Guardian First Book Award. Un altro dramma sommesso della memoria è Molto forte, incredibilmente vicino (2005), divagazione di un ragazzo alle prese, tra foto di famiglia e altre reliquie, col ricordo del padre, vittima dell’attacco alle Torri Gemelle. Nel saggio Se niente importa. Perché mangiamo gli animali? (Eating animals, 2009) ha raccontato le motivazioni della propria scelta vegetariana. Nel 2007 è stato incluso nel Granta's Best of Young American Novelists. Tra gli altri libri...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore