Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 22 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Ombre malesi
12,99 €
DVD
Venditore: laFeltrinelli
+130 punti Effe
12,99 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,99 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,99 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Ombre malesi di William Wyler - DVD
Ombre malesi di William Wyler - DVD - 2
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Robert e Leslie vivono in una grande piantagione di caucciù presso Singapore. Robert è spesso assente e l'unione fra i due non è esattamente felice. Poi, un giorno, la donna uccide Hammond, un giovane inglese che abita nella zona. Interrogata dalla polizia, Leslie dichiara di aver agito per legittima difesa, mentre cercava di proteggersi da una aggressione a scopo sessuale. Ma la vedova dell'uomo è in possesso di una lettera che dimostra con piena evidenza che i due erano amanti da tempo. Rifacimento di "The Letter" 1929.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

The Letter
Stati Uniti
1940
DVD
8023562008996

Informazioni aggiuntive

A & R Productions, 2016
A & R Productions
92 min
Italiano (Dolby Digital 2.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 2.0 - mono);Francese (Dolby Digital 2.0 - mono)
Italiano
1,33:1

Valutazioni e recensioni

3/5
Recensioni: 3/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 3/5

Nonostante le ambientazioni siano suggestive e Bette Davis sia tutto sommato nella parte il film rimane un passo indietro rispetto al racconto "La lettera" da cui è tratto. Forse perché Maugham era talmente bravo nel coinvolgere il lettore che risulta difficile tradurlo in immagini. Per rendere più interessante e più completa la trasposizione cinematografica sono stati cambiati alcuni particolari ed è stato aggiunto un finale. Nel racconto Leslie non incontra mai la sua rivale in amore (la lettera viene infatti acquistata da suo marito accompagnato dall'avvocato) e nemmeno subisce la sua vendetta. L'autore la lascia a casa dell'avvocato nella consapevolezza che suo marito conosce la verità. Probabilmente a Maugham non interessava dare un finale preciso alla storia, ma solo raccontare come un'anima apparentemente quieta ed educata all'autocontrollo possa essere completamente trasformata dalla passione e dalla gelosia. I due passaggi più interessanti del racconto sono infatti contrassegnati dalla trasformazione psicologica, ma sopratutto somatica, della protagonista nel momento in cui racconta all'avvocato la verità. Nel film manca un po' quest'aspetto, fondamentale invece nel racconto.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Bette Davis

1908, Lowell, Massachusetts

"Attrice statunitense. Approda a New York poco più che adolescente e presto riesce ad avere qualche parte importante a Broadway. Trasferitasi a Hollywood, sembra destinata a una carriera di comprimaria a causa del suo modesto aspetto fisico. Il volto leggermente grifagno, il corpo ben lontano dalla perfezione, possiede tuttavia due occhi che mandano lampi taglienti, e soprattutto un grande talento unito a una tenacia di ferro. Appare fugacemente in una quindicina di film, fino a quando trova un ruolo di rango in 20.000 anni a Sing Sing, girato nel 1933 da M. Curtiz, in cui recita a fianco di S. Tracy. L'anno successivo può finalmente dare prova della sua bravura in Schiavo d'amore (1934) di J. Cromwell, che la lancia definitivamente. Nel 1935 ottiene il primo Oscar con Paura d'amare di A....

Herbert Marshall

1890, Londra

"Propr. H. Brough Falcon M., attore inglese. Ex contabile, giunge tardi al teatro e, persa una gamba nella Grande Guerra, torna a calcare le scene confidando in un'inalterata, prestante eleganza. Esordisce in patria (Mumsie, 1927, di H. Wilcox) ma deve il successo alla trasferta americana (The Letter, 1929, di J. de Limur). Protagonista nel giallo hitchcockiano di marca inglese (Omicidio, 1930), a Hollywood è comprimario prediletto di E. Lubitsch (Mancia competente, 1932; Angelo, 1937). Già accanto alla Dietrich nel dramma sternberghiano Venere bionda (1932) di J. von Sternberg, è spalla della Garbo in Il velo dipinto (1934) di R. Boleslawski, e solido antagonista della commedia (Sarò tua, 1935, di W.A. Seiter). Raffinato interprete drammatico accanto a B. Davis e diretto da W. Wyler (Ombre...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore