;
I sette peccati capitali dell'economia italiana - Carlo Cottarelli - copertina
Salvato in 88 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
I sette peccati capitali dell'economia italiana
8,55 € 9,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
I sette peccati capitali dell'economia italiana 90 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,55 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,55 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
I sette peccati capitali dell'economia italiana - Carlo Cottarelli - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

I sette peccati capitali dell'economia italiana Carlo Cottarelli
€ 9,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Perché l'economia italiana non riesce a recuperare? Secondo Carlo Cottarelli esistono alcuni ostacoli molto ingombranti. Sono i sette peccati capitali che bloccano il nostro paese: l'evasione fiscale, la corruzione, la troppa burocrazia, la lentezza della giustizia, il crollo demografico, il divario tra Nord e Sud, la difficoltà a convivere con l'euro. Quali sono le cause di questi peccati? Davvero commettiamo più errori degli altri Paesi? Ma, soprattutto, ci sono segnali di miglioramento e speranza per il futuro? Dopo un'esperienza decennale da dirigente del Fondo monetario internazionale, Cottarelli torna in Italia e risponde a queste domande con un linguaggio semplice ma rigoroso. Dimostra che se i segnali positivi sono ancora parziali e moltissimo resta da fare, la precarietà che impedisce la nostra ripresa non è legata a un destino che siamo costretti a subire. Un saggio necessario che guarda al futuro con realismo, ma anche con una consapevole fiducia. Correggere i nostri errori e smettere di peccare è ancora possibile.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
Tascabile
4 aprile 2019
174 p., Brossura
9788807892271

Valutazioni e recensioni

4,55/5
Recensioni: 5/5
(5)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(1)
Recensioni: 1/5

Un libro pessimo, ricco di preconcetti e luoghi comuni. Un esempio di come non deve essere svolta un'analisi economica serie e documentata

Leggi di più Leggi di meno
Renan Lotto Sacilotto
Recensioni: 5/5

Libro molto completo, scritto bene, con un prezzo più che giusto. Si parla dei problemi dell'Italia (quindi non ci sono delle eccellenze italiane), cosa abbiamo già fatto e cosa si può fare. Ci sono sempre dei dati per verificare la nostra situazione rispetto agli altri paesi. 5 stelle!

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Libro veramente interessante per chi vuol conoscere i fatti, le cause e le soluzioni dei nostri problemi. Si vede che è scritto da un tecnico e non da un politico. I numeri sono numeri e sono interpretati in modo razionale e non come farebbe un politico menando il can per l’aia. Per esempio quando si parla della lentezza della giustizia, si scopre la nostra elevata litigiosità (la terza più alta al mondo). Quanto dispiace e quanta rabbia suscita vedere che i problemi sono noti che le soluzioni che li risolverebbero sono possibili e che non vengono attuate dalla politica !

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,55/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(1)

Conosci l'autore

Carlo Cottarelli

1954, Cremona

Carlo Cottarelli è laureato a Siena e alla London School of Economics; dopo aver lavorato in Banca d’Italia ed Eni, dal 1988 è al Fondo monetario internazionale. È stato commissario straordinario per la revisione di spesa, nominato dal governo italiano, da ottobre del 2013 a novembre 2014. Oggi è direttore del nuovo Osservatorio sui Conti Pubblici dell’Università Cattolica di Milano. Ha scritto numerosi articoli e saggi accademici. Per Feltrinelli ha pubblicato La lista della spesa. La verità sulla spesa pubblica italiana e su come si può tagliare (2015), La cambiale. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene (2016), Il macigno. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene (2016), I...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore