Img Top pdp IT book
Salvato in 994 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Siddharta
11,40 € 12,00 €
;
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+110 punti Effe
-5% 12,00 € 11,40 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Siddharta - Hermann Hesse - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Siddharta Hermann Hesse
€ 12,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Chi è Siddharta? È uno che cerca, e cerca soprattutto di vivere intera la propria vita. Passa di esperienza in esperienza, dal misticismo alla sensualità, dalla meditazione filosofica alla vita degli affari, e non si ferma presso nessun maestro, non considera definitiva nessuna acquisizione, perché ciò che va cercato è il tutto, il misterioso tutto che si veste di mille volti cangianti. E alla fine quel tutto, la ruota delle apparenze, rifluirà dietro il perfetto sorriso di Siddharta, che ripete il "costante, tranquillo, fine, impenetrabile, forse benigno, forse schernevole, saggio, multirugoso sorriso di Gotama, il Buddha, quale egli stesso l'aveva visto centinaia di volte con venerazione". Siddharta è senz'altro l'opera di Hesse più universalmente nota. Questo breve romanzo di ambiente indiano, pubblicato per la prima volta nel 1922, ha avuto infatti in questi ultimi anni una strepitosa fortuna. Prima in America, poi in ogni parte del mondo, i giovani lo hanno riscoperto come un loro testo, dove non trovavano solo un grande scrittore moderno ma un sottile e delicato saggio, capace di dare, attraverso questa parabola romanzesca, un insegnamento sulla vita che evidentemente i suoi lettori non incontravano altrove.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

75
1975
30 settembre 1985
198 p., Brossura
9788845901843

Valutazioni e recensioni

4,25/5
Recensioni: 4/5
(75)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(53)
4
(10)
3
(2)
2
(3)
1
(2)
leon
Recensioni: 5/5
Fantastico

È un libro da leggere assolutamente almeno una volta!

Leggi di più Leggi di meno
Panfilo
Recensioni: 5/5
Illuminante

Probabilmente ho scoperto questo libro troppo tardi, però è capitato proprio nel momento giusto (quando si dicono le coincidenze della vita) segnandomi profondamente perché mi ha aperto la mente su molte cose. Non parlerò della trama perché ognuno, dopo averlo letto, dovrebbe fermarsi un attimo per comprendere ciò che realmente ha provato nella leggere questo racconto e analizzarsi. Sicuramente è un libro che leggerei nuovamente con piacere anche perché sono sicuro che apprenderei nuove cose di volta in volta.

Leggi di più Leggi di meno
Romana Giaffei
Recensioni: 5/5

... del cuore svuotato, nella spersonalizzazione del pensiero rimanere aperto al miracolo, questa era la sua meta." ( P. 46 ). Edito nel 1922, considerato un cult da generazioni di lettori, soprattutto dagli adolescenti degli anni '70, questo romanzo di formazione si snoda in una complessa e affascinante metafora filosofico-religiosa quasi sospesa nel tempo, ispirata alla biografia del Buddha storico e narrata da Hermann Hesse con una soave leggerezza. Il giovane Siddharta attraverso le sue variegate esperienze, dal viaggio all'ascesi, dalla storia d'amore con Kamala alla rinnovata amicizia con il fratello Govinda, dal suo problematico ruolo di padre ( alle prese con un figlio ribelle ) al suo impegnativo percorso spirituale che culmina nell'illuminazione, diventa infine, con il lento e progressivo passar degli anni, un vecchio sapiente ovverosia un buddha dal momento che è riuscito, già in vita, a raggiungere il nirvana, una perfetta condizione di pace e felicità interiori. La vicenda, ambientata in India ed inserita in un contesto epico, è non solo espressione di quel misticismo basato sulla meditazione ma rappresenta, in senso lato, il percorso umano, inquieto e sofferto tuttavia tendente verso il miglioramento. Inoltre attraverso il protagonista, i suoi stati d'animo, la sua interazione con gli altri personaggi e con il paesaggio naturale, lo scrittore tedesco non solo ha voluto condensare l'essenza della vita - fondata sul binomio corpo-anima e sempre altalenante tra desideri, dubbi, aspirazioni - ma, in particolare, ha inteso evidenziarne gli aspetti virtuosi quali, ad esempio, il distacco dagli interessi materiali, la liberazione dalle passioni, l'elevazione verso la verità e la conoscenza del bene. Man mano che ci addentriamo nella narrazione notiamo che la spiritualità indiana - pertanto orientale - su cui si incentra tutto il romanzo, si innesta armoniosamente anche nella cultura filosofica occidentale. Infatti, oltre a numerosi riferimenti al buddhismo e all'induismo, emergono collegamenti al pensiero di Schopenhauer, Bergson e Nietzsche che conferiscono all'opera un'ulteriore organicità.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,25/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(53)
4
(10)
3
(2)
2
(3)
1
(2)

Conosci l'autore

Hermann Hesse

1877, Calw, Wurttemberg

Scrittore tedesco. Abbandonati gli studi teologici, lavorò come meccanico e poi come libraio; nel 1904 si stabilì sul lago di Costanza, dedicandosi all'attività letteraria. Nel 1911 compì un lungo viaggio in India e nel 1921 prese la cittadinanza svizzera. Fu insignito del premio Nobel nel1946. Il romanzo che lo rivelò fu "Oeter Camenzind" (1904), una storia pervasa di idillica malinconia. Seguirono "Sotto la ruota" (1906) e diversi volumi di novelle. Gli avvenimenti della prima guerra mondiale produssero in lui una violenta crisi accentuando la sua tendenza all'introspezione. Si accostò alla psicoanalisi e introdusse nei suoi libri nuovi e più maturi elementi di critica sociale. Nel 1920 scrisse "L'ultima estate di Klingsor" cui seguirono i...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore