Img Top pdp IT book
Salvato in 202 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Storia di una capinera
7,22 € 8,50 €
;
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+70 punti Effe
-15% 8,50 € 7,22 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
7,22 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
7,22 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Storia di una capinera - Giovanni Verga - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Storia di una capinera Giovanni Verga
€ 8,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

"Storia di una capinera" è il primo romanzo di Verga. Pubblicato nel 1871 e scritto due anni prima, tramite una forma epistolare dominata alla perfezione ci tuffa nel cuore pulsante di un'anima prigioniera. Maria, una ragazza costretta dal padre a chiudersi in convento in assenza di qualsiasi vocazione, trova il modo durante una fugace vacanza in campagna di intrattenere con l'amica Marianna una corrispondenza che diviene per lei l'unico modo di dar sfogo ai suoi molti turbamenti. Respirando finalmente un'aria non compressa all'interno delle mura del convento, Maria scopre l'esistenza di un mondo più ampio, più inebriante, più vivo. E, soprattutto, scopre l'esistenza e l'essenza dell'amore, un sentimento che, costretto a nuotare controcorrente, la sconvolgerà per sempre. Prefazione di Federico De Roberto.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

3
2015
Tascabile
28 gennaio 2015
168 p., Brossura
9788807901850

Valutazioni e recensioni

4,63/5
Recensioni: 5/5
(16)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(11)
4
(4)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Ilaria13
Recensioni: 5/5
Verga prima del verismo...

Un Verga totalmente diverso da quello Verista. Un Verga che si è messo nei panni di una giovane ragazza, costretta alla Clausura e strappata al primo amore, all'amore, alla vita. In questo romanzo si ha solo il punto di vista di Maria che, attraverso le lettere che manda alla sua amica, ci racconta cosa accade intorno e dentro di lei. Sembra che a nessuno importi davvero della ragazza: il padre le vuole bene ma la lascia tornare in convento senza nemmeno chiederle se è felice lì. La sorellastra è indifferente anzi, le dà fastidio condividere qualsiasi cosa con lei. La matrigna invece la rinchiude nella sua stanza per mesi affinché non abbia rapporti con altre persone ma soprattutto con Nino, un ragazzo che lei vorrebbe come Marito di sua figlia ma che si innamora di Maria. Nino è uno di quei personaggi inutili: si innamora di Maria, capisce che lei è una vittima ma nonostante questo non farà assolutamente nulla per aiutarla Anzi! Alla fine sposerà sua sorella. Maria, ovviamente, morirà dal dispiacere a soli 20 anni. P.s. se volete leggere Romanzi che non finiscono mai bene .. Verga è perfetto

Leggi di più Leggi di meno
utente_996501
Recensioni: 5/5
Solitudine

Libro fantastico, un must della letteratura italiana. Scritto da un uomo che ha la forza di denunciare la società in cui vive. La solitudine, il rancore, la tristezza, traspare tutta nelle pagine. La vivi e la senti tua, Emozioni che ti rimarranno dentro perché ti rendi conto che nulla è dovuto, ma ciò che abbiamo è solo una conquista.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 4/5

Un classico della letteratura italiana che riescere a commuovere e a toccare l'animo del lettore. La storia meravigliosa e struggente di una ragazza che alla morte della madre e dopo il secondo matrimonio del padre, per convenienza viene chiusa in convento dalla famiglia. Dalla sua cella riesce solo a percepire i suoni e i colori di un mondo ormai lontano e può solo sfogarsi narrando le angosce della sua vita nelle lettere inviate ad un'amica. Un romanzo scritto da Verga in uno stile epistolare univoco: è composto infatti solo dalle lettere (senza apparente risposta) di Maria. E' una opera struggente scritta con la solita maestria da un grande Verga che riesce a rendere palpabile il dolore e i tormenti di questa giovane donna e lascia nel lettore un senso di impotenza, di tristezza e di rabbia. In fondo Maria chiede soltanto di poter vivere, di amare ed essere amata.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,63/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(11)
4
(4)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Giovanni Verga

1840, Catania

DAGLI ESORDI «PATRIOTTICI» AI ROMANZI PASSIONALI E MONDANI. Nato da famiglia di nobili origini e di tradizioni liberali, crebbe alla scuola di Antonino Abate, esponente di una letteratura civile di ascendenza byroniana e guerrazziana. La sua prima prova romanzesca, "Amore e patria" (1856-57, inedito; tre capitoli ne furono pubblicati nel 1929), esce da quell’arroventata officina provinciale e affianca all’approssimazione linguistica l’enfasi patriottica. L’esordio pubblico avvenne nel 1861 con I carbonari della montagna, una storia collocata nella Calabria dei primi moti carbonari, ma che riflette motivazioni etiche e politiche dello scrittore ventenne, arruolatosi durante l’impresa garibaldina nella guardia nazionale e impegnato in attività...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore