Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe top pdp Libri IT
La terra dei figli - Gipi - copertina
La terra dei figli - Gipi - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 68 liste dei desideri
Disponibilità immediata
La terra dei figli
20,90 €
-5% 22,00 €
20,90 € 22,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
20,90 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
20,90 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Nome prodotto
20,90 €
Chiudi
La terra dei figli - Gipi - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


La fine della civiltà è arrivata. Un padre e due figli adolescenti sono tra i pochi superstiti. La loro esistenza è ridotta a una lotta quotidiana per sopravvivere, ogni incontro è un potenziale pericolo. La sera il padre di nascosto scrive su un quaderno, i figli vorrebbero sapere cosa, ma leggere è una forma imperdonabile di debolezza. Per scoprire qualcosa del proprio passato arriverà il momento di mettersi in viaggio. In una nuova e più preziosa veste editoriale uno dei più grandi successi di Gipi, che ha ispirato il film omonimo di Claudio Cupellini.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2021
4 marzo 2021
ill. , Rilegato
9788876185465

Valutazioni e recensioni

TSTFBA71M12F839L
Recensioni: 5/5
La terra dei figli

"La terra dei figli" è un romanzo a fumetti di genere drammatico-distopico pubblicato nel 2016 dal fumettista, illustratore e regista italiano Gipi. Si tratta di una storia post apocalittica, in cui l'ideatore, attraverso il racconto e i disegni, ci descrive un prossimo futuro post catastrofe, che non è altro, poi, se non la proiezione esasperata del nostro presente. Non si conoscono i motivi che hanno portato alla fine del mondo, si affretta a precisare l'autore proprio a inizio del volume; sappiamo solo che la fine della civiltà è arrivata, ma non sappiamo il come. La società non esiste più. L'aria è satura di mosche. L'acqua è colma di cadaveri e di veleni. Ogni eventuale incontro tra i sopravvissuti della civiltà può risultare assai pericoloso. In questo desolante scenario, dalla loro baracca in riva al mare, un padre e due figli ragazzini, tra i pochi superstiti rimasti, dovranno lottare quotidianamente per la loro sopravvivenza. Ogni sera, poi, il padre annoterà qualcosa su un quaderno. I figli vorrebbero imparare a leggere, per scoprire, dal quaderno stesso, qualche cosa del passato e della loro madre. Il genitore, tuttavia, negherà sempre... Che altro dire? La storia è "selvaggia", un po' come lo è d'altronde il suo autore. Inoltre, il fulcro di essa potrebbe avere il sapore di un qualcosa di già visto. Nonostante ciò, si tratta comunque di un'opera di ampio respiro, dove Gipi - rinunciando volutamente, sin dall'inizio, a ogni colore e voce fuori campo, con l'uso solo di uno scevro bianco e nero, carico di tratteggi, in presa diretta - tenta di andare diritto al cuore di personaggi difficilmente dimenticabili, nei quali possiamo intravedere, sempre portati all'estremo, i nostri desideri, le nostre fragilità, le nostre paure e la nostra capacità di amare, marchi scelti degli esseri umani, anche in un mondo in cui la società non esiste più. Ottimo prodotto del quale se ne può consigliare sicuramente la lettura!

Leggi di più Leggi di meno
FeFr27
Recensioni: 5/5
Intensa

Gipi ci narra una storia post-apocalittica in maniera cruda e diretta come lui sa fare, complice anche il suo tratto. Pochi dialoghi ma i disegni riescono a trasmettere intensamente ciò che vuole comunicarti l'autore.

Leggi di più Leggi di meno
AndriDevil
Recensioni: 5/5
La terra dove cresce il talento di Gipi.

Ero indeciso fino all'ultimo se dare o no il massimo delle stelline a questa ultima opera di Gipi ma riflettendo su cosa ho appena finito di leggere, a conti fatti, questa opera ha soddisfatto a pieno tutto quello che cerco quando mi accingo a leggere una graphic novel. Gipi ci accompagna alla scoperta di questa terra post apocalittica dove un babbo cresce i suoi figli con amore (a modo suo) preparandoli ad una realtà cinica e spietata dove c'è poco spazio per i sentimenti; Gipi ci racconta con un linguaggio che coglie nel segno e colpisce con frasi cariche di un significato profondo. Per la parte disegnata Gipi abbandona i colori ad acquarello (un suo marchio di fabbrica) per concentrarsi solo su tratti di china in un bianco e nero che combacia perfettamente con le ambientazioni e le tematiche narrate.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,73/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(10)
4
(3)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Gipi

1963, Pisa

Gipi (Gianni Pacinotti) nasce a Pisa nel 1963. Nel 1994 inizia a pubblicare vignette e racconti brevi sulla rivista satirica Cuore. Le prime storie a fumetti escono sul mensile Blue. Per la casa editrice Coconino Press ha realizzato diversi libri: da Esterno Notte agli Appunti per una storia di guerra, premiato come Miglior fumetto dell'anno al Festival internazionale di Angouleme nel 2006. Tra le altre sue opere Questa è la stanza, Baci dalla provincia, S., La mia vita disegnata male, l’antologia Diario di fiume e Verticali. Gipi è anche illustratore per il quotidiano La Repubblica e collabora col settimanale Internazionale. Per la tv ha realizzato la sigla animata del programma Le invasioni barbariche condotto da Daria Bignardi. Nel 2011 ha debuttato come regista cinematografico...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore