Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Salvato in 492 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Vite che non sono la mia
18,05 € 19,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+180 punti Effe
-5% 19,00 € 18,05 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,05 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
18,05 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Vite che non sono la mia - Emmanuel Carrère - copertina
Chiudi

Descrizione


«Da sei mesi a questa parte, ogni giorno, di mia spontanea volontà, passo alcune ore davanti al computer a scrivere di ciò che mi fa più paura di qualsiasi altra cosa: la morte di un figlio per i suoi genitori, quella di una giovane madre per i suoi figli e suo marito. La vita ha fatto di me il testimone di queste due sciagure, l'una dopo l'altra, e mi ha incaricato - o almeno io ho capito così - di raccontarle...». Il caso ha infatti voluto che Emmanuel Carrère fosse in vacanza nello Sri Lanka quando lo tsunami ha devastato le coste del Pacifico, e che si trovasse ad accompagnare una giovane coppia di connazionali lungo le penosissime incombenze pratiche necessarie per ritrovare il corpo della figlia di quattro anni; e che, pochi mesi dopo, gli accadesse di seguire un'altra vicenda dolorosa, quella che porterà alla morte per cancro la sorella della sua compagna. C'è un solo modo per ricevere il dolore degli altri: farlo diventare il proprio dolore. Questo è il compito che si assume Carrère, riuscendo a scrivere, senza mai cadere nell'enfasi, ma mettendo a fuoco con la precisione ossessiva di un reporter ogni minimo particolare, uno dei suoi libri più «scandalosi» - e proprio per questo più amati dai lettori.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
13 giugno 2019
261 p., Brossura
9788845933950

Valutazioni e recensioni

4,6/5
Recensioni: 5/5
(5)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
io
Recensioni: 4/5

bello

Leggi di più Leggi di meno
MicheledApuzzo
Recensioni: 5/5
Esploratore d'anime

Parlando di menti brillanti ed intelligenze sopraffine non si può non includere in queste categorie Emmanuel Carrére, che ho avuto anche la fortuna di conoscere, autore francese poliedrico specializzato nel descrivere abilmente storie umane, perennemente in bilico tra orrore e dolore ma anche rinascita e speranza. In Vite che non sono la mia emerge tutta la bravura dello scrittore d’oltralpe, capace di far parlare le cose e le persone intervenendo in prima persona praticamente solo alla fine del libro. Si potrebbe obiettare che la storia non sia altro che un reportage come un altro, che si limiti a raccontare un fatto, anche se in realtà non è così, la bellezza della prosa e la capacità di Carrére di condurre il lettore nei meandri più interni del dolore e della psiche dei personaggi danno la reale dimensione della differenza che passa tra un cronista ed un esploratore di anime umane. Five-Star Book

Leggi di più Leggi di meno
LakesMeadow
Recensioni: 4/5

Carrère conferma di avere un grande potere di scrittura: riesce a catturare la tua attenzione, a trasmetterti forti emozioni, a farti provare empatia per i protagonisti della vicenda. Una vicenda vera, che riguarda le persone vicino a lui, tragica e straordinaria. È un bene che sia stata raccontata, e una fortuna che ci fosse un grande autore a raccontarla. Quello che invece non ti aspetti è che l'immenso egocentrismo di Carrère risulta miracolosamente in secondo piano (c'è comunque, ogni tanto riaffiora). Sembra un'altra persona: empatico, marito affettuoso, padre apprensivo. La cosa è sospetta, ma chissà.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,6/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Emmanuel Carrère

1957, Parigi

Emmanuel Carrère è scrittore, regista e sceneggiatore francese.Laureato all'Istituto di Studi Politici di Parigi, è figlio di Louis Carrère e della sovietologa e accademica Hélène Carrère d'Encausse, prima donna ad essere eletta nell'Académie française, figlia di immigrati georgiani che fuggirono la Rivoluzione russa.I suoi esordi sono stati nella critica cineatografica, per «Positif» e «Télérama». Il suo primo libro, Werner Herzog, un saggio, è stato pubblicato nel 1982. Il suo esordio come romanziere risale invece al 1983: è L'amico del giaguaro, pubblicato da Flammarion. Il successivo Bravura (1984, in Italia pubblicato nel 1991 da Marcos y Marcos), invece, è stato pubblicato...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore