Img Top pdp IT book
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Dalla sicurezza urbana al controllo del dissenso politico. Una storia del diritto amministrativo punitivo
19,00 € 20,00 €
;
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+190 punti Effe
-5% 20,00 € 19,00 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
19,00 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
19,00 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Dalla sicurezza urbana al controllo del dissenso politico. Una storia del diritto amministrativo punitivo - Rossella Selmini - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Dalla sicurezza urbana al controllo del dissenso politico. Una storia del diritto amministrativo punitivo Rossella Selmini
€ 20,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Il libro ricostruisce l'evoluzione delle politiche di sicurezza urbana in Italia dalla metà degli anni Novanta fino ai recenti "decreti sicurezza", evidenziando come nel tempo il modello originario, che privilegiava un approccio di governo locale della criminalità e del disordine basato per lo più sulla prevenzione, evolva verso uno centralizzato e caratterizzato da una crescente razionalità punitiva. Gli strumenti amministrativo-penali diventano più afflittivi, la platea dei destinatari delle misure si amplia dalla marginalità urbana fino al dissenso politico, mentre il concetto di sicurezza urbana mostra una vaghezza che lo rende in grado di includere discorsi e pratiche diverse. La riflessione sull'evoluzione delle politiche di sicurezza urbana in Italia si intreccia così con quella sulla svolta punitiva che ha interessato numerose democrazie occidentali negli ultimi decenni, evidenziando, anche attraverso un'analisi comparata, come questa tendenza globale presenti in ogni contesto delle peculiarità locali. Il volume dimostra la necessità di integrare gli studi sulla punitività, concentrati sull'espansione degli strumenti del sistema penale, con quelli sulle nuove forme di castigo di tipo amministrativo, che, oltre alla rilevante capacità afflittiva, mettono a rischio garanzie e diritti.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2020
28 maggio 2020
Libro universitario
184 p., Brossura
9788829000067
Chiudi

Indice

Indice
Ringraziamenti

Introduzione

1. La prima fase delle politiche di sicurezza urbana in Italia:1994-2007
Le origini: obiettivi manifesti e latenti/Il Left Realism inglese come fondamento teorico delle politiche di sicurezza urbana/L’ambiguità teorica delle politiche di sicurezza: le “criminologie della vita quotidiana”/Le altre influenze europee sullo sviluppo delle politiche di sicurezza in Italia: la “nuova prevenzione”/Origine e diffusione a livello locale/Il consolidamento del modello e l’emergere del conflitto centro-periferia/Alla ricerca della cooperazione istituzionale
2. La svolta del 2007: centralizzazione ed espansione della punitività
La ridefinizione delle politiche di sicurezza urbana: centralizzazione e punitività/Un modello unico per i “patti per la sicurezza”/Il nuovo ruolo dei sindaci e le ordinanze “imperfette”/I tutori della sicurezza urbana: sindaci e militari/La competizione con le Regioni e le aperture al mercato privato della sicurezza/Il ridimensionamento e la crescente invisibilità della prevenzione sociale
3. Verso un uso punitivo del diritto amministrativo: il “decreto Minniti” e i “decreti Salvini”
Istanze punitive municipali nella strada verso il “decreto Minniti”/Ridisegnare la collaborazione istituzionale e ridefinire le ordinanze: la prima parte del “decreto Minniti”/La messa al bando: ordini di allontanamento e divieti di accesso/Populismo penale di sinistra?/I “decreti Salvini”: dalla sicurezza urbana all’ordine pubblico/L’esito prevedibile di un percorso punitivo
4. Le ordinanze amministrative dei sindaci
Storia di un dispositivo di controllo urbano/La riforma del 2008/Immigrazione e ordinanze sindacali/La deriva delle ordinanze attraverso un processo di net widening/I meccanismi punitivi delle ordinanze e le interazioni con il sistema penale
5. Uno sguardo comparato sulla nuova punitività tra il contesto angloamericano e il Sud dell’Europa
Svolte punitive e policy transfer fra tendenze globali e peculiarità locali/Ibridi giuridici e forme di punitività extrapenale/La criminalizzazione in due fasi: il caso degli asbos in Inghilterra/La spirale regolativo-punitiva inglese/Gli ibridi giuridici nelle città nordamericane/L’espansione della punitività in Spagna nel contesto della transizione incompiuta/Burorrepresión e uso punitivo del diritto amministrativo/La diffusione delle ordinanze in Spagna e il concetto di “civismo”/Dalla marginalità urbana al controllo del dissenso politico: la repressione delle lotte sociali e della mobilitazione catalana/Conclusioni: diritto amministrativo-punitivo e rischi per la democrazia
Bibliografia

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore