Img Top pdp IT book
Salvato in 19 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Le formiche festanti
17,10 € 18,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+170 punti Effe
-5% 18,00 € 17,10 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Le formiche festanti - Pinar Selek - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Le formiche festanti Pinar Selek
€ 18,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Con Le formiche festanti Pinar Selek ci regala il manifesto di un altro mondo possibile, un mondo reale come le ingiustizie e come la forza di liberazione che ha dentro di sé chiunque decida di opporsi. Un libro per i sognatori del nuovo millennio.

Sui documenti Azucena è Suzanne. Il nome che ha scelto di portare è quello che le ha dato la nonna spagnola, esule in Francia dopo la guerra civile. Azucena indossa un paio di scarpe rosse e con quelle percorre le strade di Nizza, si ferma nelle piazze ad ascoltare Gouel che suona Leonard Cohen, parla con Manu allo stand di frutta delle Paranoiche, ragiona di poesia con il Principe dei rifiuti Alex. E intanto, formica tra le formiche, resistente in un mondo dedito al profitto e minacciato dalla criminalità, scava gallerie nascoste per quando il momento di ribellarsi sarà definitivamente arrivato e bisognerà uscire allo scoperto. Ognuno dei personaggi che incontra nella Costa Azzurra patinata degli yacht e dei cani di razza ha una storia di esilio, amore, resistenza, soprusi e amicizia. Ognuno di loro lotta per creare una realtà alternativa, solidale, onirica e più equa: c'è chi sa parlare con i cani e li aiuta a vivere senza guinzagli, chi organizza i braccianti agricoli migranti sfruttati dalle grandi aziende, chi trapianta gli alberi intrappolati dal cemento e chi cerca di riconciliarsi con il proprio passato.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2020
13 febbraio 2020
216 p., Brossura
9788860446534

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 4/5

"Le formiche festanti" è la storia di una donna che cerca il suo "posto nel mondo", insieme al significato di tutto ciò e alla reale piega che sta prendendo il mondo in cui viviamo. Azucena non è più giovane, ma la sua voglia di vivere secondo le sue regole è pari a quella di una ventenne che rifiuta le imposizioni dei genitori. Il treno Nizza - Parigi è lo sfondo che apre tutta la storia e sarà esso stesso protagonista, soprattutto di un incontro che cambierà, e non poco, la vita della nostra protagonista. Blu, il treno e la sfumatura del luogo dove si ritrova con i suoi amici, tutti esuli di un mondo che non ha assegnato loro un posto consono. E allora ci sono i migranti da aiutare, proteggere e nascondere, se necessario; ci sono le fattorie autonome da far vivere, andando contro le grandi multinazionali; ci sono i suonatori di strada che vogliono solamente allietare le persone che si fermano ad ascoltare. Poi c'è Azucena che accompagna il lettore nel viaggio della sua vita, nelle sue due principali Lotte, quelle che le porteranno nuovi amici da salvaguardare e rendere felici, amori improvvisi che travolgono come un fiume in piena e permettono di vivere emozioni belle, quasi dimenticate, che scaldano il cuore. Una narrazione fluida per una storia particolare, a tratti quasi onirica, come sospesa nel tempo e nello spazio: una protagonista che vive come un sogno sulla perfezione e la possibilità di avere un mondo equo, senza discriminazioni, senza ingiustizie e lanciando un forte messaggio, non solo a chi legge, ma a chi sta comodamente seduto su quelle grandi e comode poltrone. Non sarà solo la voce di Azucena a raccontare la storia, dal momento che ogni personaggio che incontriamo avrà il suo spazio e la possibilità di avere esso stesso "voce", raccontare la propria vita, cosa lo ha portato dove si trova ora e qual è il suo sogno, la sua speranza per un futuro migliore.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Pinar Selek

1971, Istanbul

Sociologa, attivista e scrittrice turca.Dopo aver conseguito il suo diploma al liceo francese Notre Dame di Sion si è laureata con onoreficenze presso il Dipartimento di Sociologia dell'Università Mimar Sinan. Nel 1996, viene pubblicata da Belge Publishing la sua traduzione-selezione Ya Basta-Artik Yeter, dedicata ai movimenti indigeni del Messico. La sua tesi di Master è stata pubblicata con il titolo: Maskeler, Süvariler, Gacilar-Ülker Sokak: Bir Dislanma Mekâni Maschere, Cavalieri, Gacias, via Ülker: un luogo di emarginazione.I suoi lavori hanno come oggetto le minoranze oppresse dalla Repubblica turca. Nel 1998 comincia per lei un dramma giudiziario, del quale ancora non è stata scritta la fine: accusata di complicità con il PKK,...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore