Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

La mia anima è ovunque tu sia - Aldo Cazzullo - copertina
-50%
Salvato in 123 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La mia anima è ovunque tu sia
8,50 € 17,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+90 punti Effe
-50% 17,00 € 8,50 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,50 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,50 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La mia anima è ovunque tu sia - Aldo Cazzullo - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Il nuovo romanzo di Aldo Cazzullo è una grande metafora della nostra identità e un romanzo sull’origine dell’Italia di oggi, sulle ragioni profonde dell’odio e dell’amore che ci tiene, nonostante tutto, uniti.

Alba, aprile 1945. In città è arrivato il tesoro della Quarta Armata. Il denaro, il frutto delle requisizioni, le ricchezze che una forza di occupazione accumula in guerra: tutto questo viene spartito tra la Curia e i partigiani. Il vescovo affida la propria parte a un giovane promettente, cresciuto in seminario: Antonio Tibaldi. Il capo dei partigiani rossi, Domenico Moresco, tiene la propria parte per sé, tradendo l’amicizia del compagno Alberto e la memoria della donna che entrambi hanno amato con l’assolutezza della gioventù e della battaglia: Virginia, occhi chiari, sorriso a forma di cuore e coraggio da combattente, torturata e uccisa dai fascisti.
Alba, 25 aprile 2011. In un bosco sulla Langa viene ritrovato il cadavere di Moresco, divenuto industriale del vino, capostipite di una delle due grandi famiglie della città. Sul caso, oltre alla polizia, indaga Sylvie, detective tanto spregiudicata quanto seducente, ingaggiata dal capo dell’altra dinastia: Tibaldi.
Alba, 1963. Un grande scrittore, outsider della letteratura italiana, impiegato della Tibaldi Vini, sente vicina la morte. E allora cerca di ricostruire la storia del tesoro, della guerra partigiana, di un amore perduto. E intuisce i fili di una vicenda destinata molti anni dopo a finire in un delitto, sulla cui scena si agitano fantasmi del passato, comunisti, sacerdoti, fascisti, mogli tradite e traditrici, figli forse illegittimi, passioni romantiche e sadiche. Con una scrittura veloce, scabra, incalzante, ma con una cifra straordinariamente originale e viva, Aldo Cazzullo costruisce un romanzo che è al tempo stesso un avvincente noir, una grande storia d’amore e un racconto simbolico che getta una luce inattesa sulla nascita di una nazione, la nostra. Una storia dal respiro epico eppure capace di concentrarsi sulle pieghe nascoste, segrete, degli uomini e dei tempi, una storia che tiene insieme la guerra mondiale e le piccole guerre di famiglia, passioni collettive e brucianti “questioni private”. Fino al colpo di scena finale.
Secco come una fucilata, emozionante come un bacio rubato alla guerra, La mia anima è ovunque tu si è una grande metafora della nostra identità e un romanzo sull’origine dell’Italia di oggi, sulle ragioni profonde dell’odio e dell’amore che ci tiene, nonostante tutto, uniti.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2011
4 ottobre 2011
127 p., Rilegato
9788804615651

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
jacksyna
Recensioni: 5/5

Un romanzo italiano ricco di sentimenti forti e contrastanti. Un bellissimo libro!

Leggi di più Leggi di meno
 andreaz
Recensioni: 4/5

un romanzo intriso di sentimenti forti che rispecchiano i personaggi che si trovano a rivivere antichi rancori. il bello di questo romanzo come di altri di Cazzullo ambientati storicamente durante i conflitti mondiali e nel dopo guerra, al quale si ispira in questo caso, è che hanno la capacità di appassionarti su una fetta della nostra storia che poco studiata a scuola e che invece dovrebbe essere approfondita. leggendo questo romanzo ho deciso di leggere un romanzo di scrittore Beppe Fenoglio " il Partigiano Jonny"

Leggi di più Leggi di meno
ANNALISA FERRARI
Recensioni: 3/5

La copertina è magnetica (ma, posso dirlo?, un po’ incongrua rispetto al tempo della narrazione), il titolo è molto bello (riprende la lettera di uno dei protagonisti, tra le poche righe veramente toccanti del racconto), l’idea è quella di partire da un delitto per scavare in una storia quasi vera e farne un racconto lungo a più voci, con salti tra passato lontano, passato prossimo e presente. Peccato per la confusione di piani -spaziali, temporali e di persone-. Nonostante i personaggi abbiano nomi diversi (e in più, ahimè, anche soprannomi, per via della lotta partigiana), li si confonde, si fatica a inquadrarli, a dar loro uno spessore che permetta di riconoscerli quando li si incontra dopo uno degli scarti temporali su cui è costruito il libro. Scrittura buona, corretta, asciutta, ma fin troppo: questo non è un saggio. Anzi, ora, a pensarci bene, sono molto più vive ed emozionanti alcune pagine del libro precedente sulla storia d'Italia.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Aldo Cazzullo

1966, Alba

Giornalista italiano. Dopo quindici anni a "La Stampa" di Torino, dal 2003 è inviato speciale ed editorialista del "Corriere della Sera". Ha raccontato le Olimpiadi di Atene e di Pechino, gli attentati dell'11 settembre, il G8 di Genova, gli omicidi di Massimo D'Antona e Marco Biagi ad opera delle Brigate Rosse.Tra i suoi libri, pubblicati da Mondadori e incentrati in gran parte sul tema dell'identità nazionale, ricordiamo: Ragazzi di via Po (1997), I ragazzi che volevano fare la rivoluzione (1998), Il caso Sofri (2004), I grandi vecchi (2006), Outlet Italia. Viaggio nel paese in svendita (2007), L'Italia de noantri. Come siamo diventati tutti meridionali (2009), Viva l'Italia! Risorgimento e Resistenza: perché dobbiamo essere orgogliosi della nostra nazione (2010), La...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore