Salvato in 15 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Quel che affidiamo al vento. Ediz. a colori
19,00 € 20,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+190 punti Effe
-5% 20,00 € 19,00 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
19,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
19,00 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Quel che affidiamo al vento. Ediz. a colori - Laura Imai Messina - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Quel che affidiamo al vento. Ediz. a colori Laura Imai Messina
€ 20,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Una nuova edizione di Quel che affidiamo al vento, arricchita dalle illustrazioni di IGORT. Laura Imai Messina ci conduce in un luogo realmente esistente nel nord-est del Giappone, toccando con delicatezza la tragedia dello tsunami del 2011, e consegnandoci un mondo fragile ma denso di speranza, una storia di resilienza la cui più grande magia risiede nella realtà.

Sul fianco scosceso di Kujira-yama, la Montagna della Balena, si spalanca un immenso giardino chiamato Bell Gardia. In mezzo è installata una cabina, al cui interno riposa un telefono non collegato, che trasporta le voci nel vento. Da tutto il Giappone vi convogliano ogni anno migliaia di persone che hanno perduto qualcuno, che alzano la cornetta per parlare con chi è nell'aldilà. Quando su quella zona si abbatte un uragano di immane violenza, da lontano accorre una donna, pronta a proteggere il giardino a costo della sua vita. Si chiama Yui, ha trent'anni e una data separa quella che era da quella che è: 11 marzo 2011. Quel giorno lo tsunami spazzò via il paese in cui abitava, inghiottì la madre e la figlia, le sottrasse la gioia di essere al mondo. Venuta per caso a conoscenza di quel luogo surreale, Yui va a visitarlo e a Bell Gardia incontra Takeshi, un medico che vive a Tokyo e ha una bimba di quattro anni, muta dal giorno in cui è morta la madre. Per rimarginare la vita serve coraggio, fortuna e un luogo comune in cui dipanare il racconto prudente di sé. E ora che quel luogo prezioso rischia di esserle portato via dall'uragano, Yui decide di affrontare il vento, quello che scuote la terra così come quello che solleva le voci di chi non c'è più. E poi? E poi Yui lo avrebbe presto scoperto. Che è un vero miracolo l'amore. Anche il secondo, anche quello che arriva per sbaglio. Perché quando nessuno si attende il miracolo, il miracolo avviene.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2021
9 novembre 2021
280 p., ill. , Rilegato
9788856681437

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
CinderElsa
Recensioni: 3/5
Kaze no Denwa

In Giappone esiste Il “Kaze no Denwa”, il telefono del vento, una cabina nella quale un telefono disconnesso diventa uno strumento per comunicare idealmente con i propri cari defunti. Da questo monumento Laura Imai Messina trae ispirazione per raccontare la storia di Yui, una trentenne in lutto per la perdita della madre e della figlia a causa dello tsunami dell' 11 marzo 2011. Yui si affida al telefono del vento per trovare conforto e la sua storia si intreccerà con altri personaggi, ognuno con il proprio modo di vivere il lutto; uno di questi le riporterà la gioia di vivere e insieme apriranno un nuovo capitolo della loro vita. Mi aspettavo di piangere, non l'ho fatto; speravo mi aiutasse ad attraversare qualche fase del mio lutto che, a distanza di un anno e mezzo, non riesco ancora ad affrontare; mi aspettavo di sentirmi più vicina ai personaggi ma non è accaduto. Sebben sia stato scritto da un'autrice italiana, mi sembra un libro in perfetto stile giapponese e non vuole essere una critica. Racchiude un modo di affrontare la vita e la morte diverso dalla mia cultura e, di conseguenza, un prezioso spunto di riflessione e di conoscenza.

Leggi di più Leggi di meno
 Laura
Recensioni: 5/5
Da leggere

Scrittura raffinata e al contempo accorata, per una trama originale, che fa assaporare il fascino di una terra "occidentale" nella modernità ma arcaica e misteriosa nel legame con la spiritualità della natura. Molto bella l'edizione illustrata.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Laura Imai Messina

1981, Roma

Laura Imai Messina è nata a Roma. A 23 anni si è trasferita a Tokyo dove ha conseguito un PhD presso la Tokyo University of Foreign Studies. Insegna in alcune delle più prestigiose università della capitale. Ha esordito con successo nel 2014 con Tokyo Orizzontale (Piemme). Nel 2018, sempre per Piemme, è uscito Non oso dire la gioia e per Vallardi il best-seller Wa, La via giapponese all’armonia. Altre sue pubblicazioni: Quel che affidiamo al vento (Piemme 2020), Tokyo tutto l'anno (Einaudi 2020) e Le vite nascoste dei colori (Einaudi 2021).Il suo stile raffinato e lo sguardo privilegiato sul Sol Levante, ne fanno una voce inconfondibile del panorama letterario italiano.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore