Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 4 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Chi ha ucciso Bella Sherman?
4,99 €
DVD
Venditore: laFeltrinelli
+50 punti Effe
4,99 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
4,99 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
4,99 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Chi ha ucciso Bella Sherman? di Edouard Molinaro - DVD
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Chi ha ucciso Bella Sherman? La mort de Belle
€ 4,99
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Una ragazza, ospite di una coppia, viene assassinata: viene sospettato l'uomo. Questi, allontanato da tutti, finisce per impazzire e commette davvero un omicidio. Viene linciato dalla folla proprio mentre la polizia scopre l'assassino della giovane.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

La mort de Belle
Francia
1961
DVD
8019824915904

Informazioni aggiuntive

Dynit, 2013
Terminal Video
85 min
Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
Italiano
Full screen

Conosci l'autore

Jean Desailly

1920, Parigi

"Attore francese. Dopo gli studi di belle arti, inizia la carriera come disegnatore pubblicitario per poi iscriversi al Conservatorio diplomandosi con ottimi voti. Ingaggiato alla Comédie-Française, debutta sul grande schermo nella parte del romantico giovane protagonista di Il viaggiatore di Ognissanti (1943) di L. Daquin, dal romanzo omonimo di Simenon. In seguito continua a recitare a teatro (con la compagnia M. Renaud-J.-L. Barrault e con la moglie S. Valère, insieme alla quale dirige il Théâtre de la Madeleine) e intensifica le apparizioni cinematografiche. Lo si ricorda, tra gli altri, nel ruolo del figlio del pastore nella Sinfonia pastorale (1946) di J. Delannoy, che dodici anni dopo gli affiderà la parte di un maniaco sessuale in Il commissario Maigret (1958), con J. Gabin al suo...

Alexandra Stewart

1939, Montréal, Québec

Attrice canadese. A Parigi dal 1958 per studiare belle arti, entra a far parte del movimento che di lì a poco darà vita alla Nouvelle vague e già nel 1960 è tra i protagonisti di Le gattine di J. Doniol-Valcroze, in cui emerge per la sua sensualità e la vivace intelligenza. A partire da Exodus (1961) di O. Preminger, gli anni '60 sono il periodo d'oro della carriera di S., che inanella una preziosa serie di ruoli importanti in film d'autore: Fuoco fatuo (1963) di L. Malle, l'episodio Igiene nuziale, a fianco di U. Tognazzi, nel dissacrante Marcia nuziale (1965) di M. Ferreri, l'ambizioso Mickey One (1965) di A. Penn, in cui è partner dell'angosciato W. Beatty, e La sposa in nero (1968) di F. Truffaut. In seguito, a parte Effetto notte (1973) di Truffaut e uno Chabrol di routine (Il sangue...

Yves Robert

1920, Saumur

Attore e regista francese. Dopo aver fatto ogni tipo di lavoro per sbarcare il lunario, debutta in teatro nel 1942 a Lione. Alla fine del decennio è a Parigi come cabarettista di La rose rouge. Il suo esordio nel cinema avviene come attore nel 1948, ma ben presto si dedica alla regia, campo nel quale riversa lo humour e il senso del ritmo che lo contraddistinguevano come attore (Gli uomini non pensano che a quello, 1953). Negli anni '60, dopo aver recitato in film di R. Calir, A. Astruc, E. Molinaro e A. Varda, gira il suo film più amato da critica e pubblico: La guerra dei bottoni (1962), vincitore del premio Jean Vigo. Negli anni '70 trova il suo attore ideale in P. Richard, con il quale realizza diversi film di successo (Alto, biondo e... con una scarpa nera, 1972).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore