;
Cronache di un Mesotes. La guerra del Portatore - Alberto Grandi - copertina
Salvato in 3 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Cronache di un Mesotes. La guerra del Portatore
15,20 € 16,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Cronache di un Mesotes. La guerra del Portatore 150 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Cronache di un Mesotes. La guerra del Portatore - Alberto Grandi - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Cronache di un Mesotes. La guerra del Portatore Alberto Grandi
€ 16,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Il Portatore, colui che crea la vita e distrugge tutto ciò che incontra sul suo cammino, sta guidando l'avanzata di un esercito di creature oscure che minaccia gli equilibri dell'intero universo. Fortunatamente, però, alcune specie aliene hanno deciso di stipulare un'alleanza per fronteggiarlo e quattro Umani sono stati scelti per unirsi alle loro schiere di soldati: tra questi c'è Leon, un ragazzo appassionato di arti marziali e filosofia, con un passato misterioso alle spalle e un futuro ancor più incerto all'orizzonte. Basteranno il suo coraggio e la misteriosa spada Azrael per permettergli di sopravvivere a pianeti sconosciuti, missioni diplomatiche e combattimenti all'ultimo sangue?
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2020
24 settembre 2020
Brossura
9788833233260

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 5/5

Il concetto dâ??Arte mi è sempre apparso strano, se non addirittura misterioso, come una fede religiosa. Da una parte abbiamo la purezza data dal sapere accademico, che distingue stili, che categorizza e che definisce. Dall'altra, ecco palesarsi una continua tendenza allâ??ibridazione che, se ben misurata, riscrive la struttura stessa delle correnti artistiche e dei suoi generi. Nel mondo della letteratura fantasy questo è un processo continuo e praticamente insito nel DNA stesso di quellâ??onda narrativa che ha dato alla luce diversi tra i grandi capolavori del XX secolo. E questa premessa non può che calzare parlando di Alberto Grandi, milanese, classe 1994 e cultore di quel bello fantastico, della forza dellâ??immaginazione che conduce lâ??uomo a tessere leggende fin dallâ??albore dei tempi. Che cosa abbiamo qui, dunque? Un romanzo di fantascienza che mischia elementi fantasy e che porta avanti con una certa gustosa maestria varie influenze dalla storia, dalla politica e soprattutto dalla filosofia. E già basterebbe questo per far fiondare sullâ??opera in questione, ossia Cronache Di Un Mesotes: La Guerra Del Portatore (primo libro di una saga che, garantisco, farà molto parlare di sé in futuro). Abbiamo un sistema di razze ben definito, distinto da tratti semplici, facilmente sintetizzabili eppure sempre funzionali alla trama. Creare un intero universo narrativo significa in primis saper creare una coerenza interna tra i diversi elementi che lo compongono, e in questo lâ??autore vâ??è ben riuscito. Lâ??eroe protagonista, ossia Leon, vive vittima di due spinte inarrestabili che lo strattona per versi opposti: la prima punta ad un passato pieno di mistero, traballante, oscuro; la seconda punta ad un futuro incerto, lacerato da volontà e senso del dovere. Il buio delle forze del male non è altro che riflesso dei propri demoni interiori, e così il viaggio compiuto da Leon diventa manifestazione eroica dâ??una chiamata alle proprie responsabilità. Cosâ??è un fantasy, cosâ??è la fantascienza, cosâ??è la letteratura e lâ??arte che trae linfa dalla propria forza immaginifica se non un continuo guardare alla propria forza e al tempo stesso alla propria fragilità, e tutto questo con gli occhi del sogno? Consiglio questa saga a tutti coloro che credono, come me, che il panorama fantasy/fantascientifico italiano stia vivendo una magnifica stagione creativa. Consiglio questo libro a tutti coloro assetati di un viaggio verso lâ??ignoto, del grande mistero che avvolge lâ??eterna lotta tra bene e male, di mondi nuovi e razze ben delineate. Consiglio, infine, questo autore in quanto ho visto nella sua penna una passione sincera per le materie trattate, speranze di poter via via sempre più migliorare: e come vi ho sempre lasciato intendere, a volte ai sogni non serve altro che una spinta. Non mancate a questâ??ottima occasione di avere tra le vostre mani unâ??opera sincera e genuina, che merita tutto il suo successo!

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Non avevo mai letto un testo di fantascienza in grado di fondere elementi filosofici in modo così interessante. Di certo non è un testo scritto per passatempo e, automaticamente, non è un testo da leggere solo come passatempo. Consiglio a tutti

Leggi di più Leggi di meno
Matteo  Lascala
Recensioni: 5/5

Ehi! Svegliati! Mazzate filosofiche e tanta curiositàâ?¦ Ecco come si sono avvicinato a questo libro. Con la curiosità di chi vuole vedere come uno studioso di filosofia e praticante di arti marziali avesse deciso di approcciare il mondo fantascientifico. Curiosità che è stata ben ripagata da uno scritto fluido e leggero nello stile, ma che si rivela in grado di trasmettere insegnamenti del passato e riadattarli in una chiave moderna e fantastica lasciando al lettore la possibilità di farsi unâ??idea propria in merito a quanto vogliono raccontare i protagonisti della vicenda. Fondamentale è parlare di Leon, un ragazzo quasi qualunque di Milano, scelto insieme a altri 3 della terra. Allâ??inizio parte come un Bilbo o un Frodo qualsiasi, convinto di andare incontro un grande avventura, ma ben presto si ritroverà a fare i conti con una guerra interplanetaria che lo porterà a combattere i propri demoni interiori, a districarsi tra le proprie paure e distruggere e rivedere le proprie credenze per non soccombere agli eventi e al senso di colpa. E qui vedremo comparire quei personaggi che rendono questa storia vincente. Leon non sarà da solo infatti. Lungo il percorso incontrerà vari personaggi che si interfacceranno a lui come compagni, mentori e confidenti, con i quali affronterà sì avventure, ma anche profonde e argute chiacchierate attraverso le quali arriverà a cambiare il proprio pensiero riuscendo così a affrontare la guerra e le responsabilità che gli verranno via via affidate. E tutto questo fa sì che la storia emozioni e che coinvolga. Tra queste pagine ci sentiremo quasi di camminare al fianco dei nostri Eroi, in un mondo tanto fantascientifico quanto Classico che riprende a piene mani dalla Mitologia e dalla storia Greca e Romana, con i suoi pensatori e i suoi grandi Eroi. La storia è intensa, così come i suoi insegnamenti tanto che in certi momenti vi sembrerà di trovarvi a leggere Operette Morali di Leopardi per la qualità di certi dialoghi, mentre vedrete scorrere di fronte a voi maschere comportamentali di Pirandelliana memoria in un susseguirsi furioso di riflessioni e insegnamenti. Ma non pensate che sia solamente la filosofia a governare le pagine di questa storia, ci sono anche molte avventure, con scontri pregni di adrenalina e testosterone (tranquilli non mancano le enormi belle fanciulle) nei quali Alberto mostra tutta la propria competenza nelle arti marziali fornendo non solo i principi cardine su cui Leon dovrà fare affidamento, ma legandoli a doppio filo con gli insegnamenti filosofici che la storia vuole trasmettere. E che combattimenti, fanciulli e fanciulle. Tanta è la tensione in certe scene di battaglia che nella lettura mi sono ritrovato in piedi a leggere camminando per la stanza per lasciare correre lâ??adrenalina. Complimenti davvero, da appassionato di scrittura non ho potuto che apprezzare certi passaggi. Quindi che dire, se cercate una storia che contenga avventura, azione, botte e insegnamenti filosofici sul nostro tempo, non potete perdervela. Ah giusto, poi câ??è la birra, perché sì, lei è universale e interplanetaria e guai a voi se durante la lettura non la onorate bevendone una. Storia validissima, leggetela, rifletteteci su, beveteci su e poi iscrivetevi in una palestra di arti marziali che fa sempre bene.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Alberto Grandi

1967, Mantova

Alberto Grandi (Mantova, 1967) è professore associato all’Università di Parma. Insegna Storia delle imprese, Storia dell’integrazione europea e ha insegnato Storia economica e Storia dell’alimentazione. È autore di circa una quarantina di saggi e monografie in Italia e all’estero. Tra i suoi libri: Denominazione di origine inventata. Le bugie del marketing sui prodotti tipici italiani (Mondadori 2018) e Parla mentre mangi (Mondadori, 2019).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore