Struttura e problemi dei cantieri commerciale e da diporto

Struttura e problemi dei cantieri commerciale e da diporto

di Dionisia Cazzaniga Francesetti

 
Disponibile in
8 giorni lavorativi
Prezzo solo online:

28,50

Aggiungi al carrelloPrenota e ritiraVerifica disponibilità in Negozio

Descrizione

La costruzione di navi commerciali si è spostata dai paesi occidentali verso quelli orientali nonostante le politiche protezionistiche tendenti, in tutti i paesi, a mantenere in vita i cantieri nazionali. In realtà i paesi orientali, dopo aver assorbito le navi standard e la recente pressante richiesta di navi sempre più gigantesche, stanno accelerando la conquista di quelle high tech, finora dotazione dei cantieri europei. Quale sofisticato know how. Quanta occupazione perderebbe l'Europa se gli orientali assorbissero le produzioni high tech che riguardano quantità limitate di navi rispetto alle standard e sono spesso dotazione dei piccoli cantieri anche italiani? Salvo pochi grandi come Fincantieri, Aker-Kvaerner Masa, HDW, Atlantique, in grado di resistere finanziariamente e di accaparrarsi le commesse militari, si può ipotizzare la resa dei cantieri europei a quelli del Far East, sempre più concentrati oligopolisticamente?L'Italia domina in particolare la produzione di megayacht con lo 'stile mediterraneo' in uno scenario di dura competizione mondiale basata sulla tecnologia e il grande lusso. Tradizionali rivali e nuovi entranti internazionali si spingono in questo ricco mercato. Per difendersi da un improvviso mutare della domanda e dalla concorrenza i produttori di megayachts accentuano la diversificazione nel chartering, nei servizi e nei ripristini delle grandi barche. La Toscana, che è stata protagonista nella produzione mercantile, ora lo è in quella dei grandi yachts (Viareggio); ma lungo la costa troviamo altre diverse vocazioni produttive. Manterrà il suo primato nei superyachts, in gran parte basato sull'innovazione praticata anche da tanti piccoli accessoristi, già notevolmente internazionalizzati? Questo volume, oltre a fornire una completa fotografia della cantieristica toscana, tenta di fornire risposte a questi importanti quesiti.

Dopo aver letto il libro Struttura e problemi dei cantieri commerciale e da diporto di Dionisia Cazzaniga Francesetti ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Cardif
 
Dogalize
 

Top Dionisia Cazzaniga Francesetti

Visualizza tutti i prodotti