Il babbio. Storia della stampa satirica a Palermo

Il babbio. Storia della stampa satirica a Palermo

di Gabriello Montemagno

 
Subito Disponibile
Prezzo solo online:

15,20

€ 16,00 -5%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritiraVerifica disponibilità in Negozio

Descrizione

La stampa umoristica palermitana tra ‘800 e ‘900 fu fortemente condizionata dal credo politico dei suoi creatori, non disdegnò l’uso del dialetto e produsse giornali dai titoli già di per sè identificativi del contenuto del foglio. Spesso vi si riscontravano uno o più motti che caraterizzavano il giornale, le caricature che accompagnavano gli articoli erano più o meno esasperate e graffianti e il tratteggio dei disegnatori locali più noti rifletteva lo stile artistico del periodo. Tra i giornali umoristici pubblicati a Palermo dopo l’unità d’Italia vanno ricordati Belzebù o il diavolo ambulante, che si dichiarava nel sottotitolo “gazzetta enciclopedica umoristica” e che si pubblicò nel 1861; Il Somaro, quotidiano del 1862; Il Rigoletto, settimanale umoristico, che si pubblicò dal 1867 al 1875; Momo, settimanale diretto da Pietro Messina, che ebbe tra i suoi collaboratori Ludovico Perrone Paladini e che si pubblicò per due anni dal 1869 al 1870 con un buon successo; il famoso Piff! Paff! Ricordiamo anche Chicot, un settimanale illustrato diretto da Matteo Dominici, che si pubblicò dal 1882 al 1883, e Papiol. Per quel che riguarda la stampa più spiccatamente satirica occorre fare un passo indietro negli anni: già nel periodo dei moti, in particolare nel biennio 1848-1849, la produzione di stampa politica dal taglio fortemente sarcastico era notevole: basti pensare a Non ne posso più (1848), Pasquino (1848); Il Pio IX e Ferdinando (1848), I diavoli della Zisa (1863) e La forbice, quest’ultimo pubblicato nel 1848 e fino al 29 maggio 1849 e riapparso nel 1869 per andare avanti fino al 1902; infine Il Diavolo zoppo venne pubblicato settimanalmente con un buon successo dal 1885 al 1895. Il volume documenta attraverso una dettagliata rassegna come l’umorismo e la satira fossero lungo i due secoli espressione fondamentale dell’attività intellettuale siciliana e della vita culturale, artistica, socio-politica e mondana della città di Palermo.

Dopo aver letto il libro Il babbio. Storia della stampa satirica a Palermo di Gabriello Montemagno ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

  • Listino:€ 16,00
  • Editore:Sellerio
  • Collana:La memoria illustrata
  • Data uscita:20/11/2013
  • Pagine:352
  • Formato:brossura
  • Lingua:Italiano
  • EAN:9788876811852




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Cardif
 
Dogalize

Top Gabriello Montemagno

Visualizza tutti i prodotti