Il conflitto delle facoltà-Antropologia dal punto di vista pragmatico. Testo tedesco a fronte

Il conflitto delle facoltà-Antropologia dal punto di vista pragmatico. Testo tedesco a fronte

di Immanuel Kant

 
Prezzo solo online:

34,00

€ 40,00 -15%
IN USCITA IL 26 GIUGNO 2019
Prenota

Descrizione

Tra il 1797 e il 1798, mentre completa la sua opera sistematica, Immanuel Kant inizia a raccogliere i testi delle sue lezioni che documentano la lunghissima attività didattica svolta all'Albertina fin dal 1755. In questo volume sono raccolti gli ultimi due testi curati personalmente da Kant nel 1798. "Il Conflitto delle facoltà" teorizza il ruolo sociale e politico dell'Università in generale e della Facoltà di filosofia in particolare; nell'"Antropologia dal punto di vista pragmatico", invece, Kant presenta l'essere umano come parte della conoscenza del mondo, vertice del progresso civile inteso come capacità di usare il mondo.

Dopo aver letto il libro Il conflitto delle facoltà-Antropologia dal punto di vista pragmatico. Testo tedesco a fronte di Immanuel Kant ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Conosci l'autore

Biografia

Immanuel Kant
Immanuel Kant nacque a Königsberg, nella Prussia orientale, nel 1724, da famiglia di condizioni modeste e di origini scozzesi. Frequentò il pietista Collegium Fridericianum, quindi studiò Filosofia, Matematica e Teologia all’Università di Königsberg. Dopo gli studi universitari e la morte del padre, avvenuta nel 1746, svolse l’attività di bibliotecario, precettore e segretario, ebbe poi la libera docenza all’Università di Königsberg dal 1755 e vi fu nominato professore ordinario di Logica e metafisica nel 1770. Nel 1786 si scontrò con l’amministrazione prussiana a causa della censura imposta da Federico Guglielmo II, succeduto a Federico II, e subì un’ingiunzione. Insegnò a Königsberg fino al 1796. Gli ultimi anni di vita furono segnati da decadenza fisica e mentale. Morì nel 1804. Kant dedicò tutta la propria esistenza alla ricerca e allo studio: dapprima nel campo scientifico, formulando una teoria del cielo che sarà conosciuta come “teoria di Kant e Laplace”, esposta in Storia universale della natura e teoria del cielo (1775); quindi nel campo filosofico, con una prima fase, il periodo “dogmatico” dei cosiddetti scritti precritici, e una seconda fase, il periodo “critico” delle opere maggiori, a partire dal De mundis sensibilis atque intelligibilis forma et principiis (1770), con estensione dell’interesse dai problemi della conoscenza ai quelli della morale, della religione, dell’estetica e della metafisica. Tra le sue opere ricordiamo: Critica della ragion pura (1781, 1787), Prolegomeni ad ogni metafisica futura che si presenterà come scienza (1783); Fondazione della metafisica dei costumi (1785); Princìpi metafisici della scienza della natura (1786); Critica della ragion pratica (1787); Critica del giudizio (1790); La religione nei limiti della ragione (1793); Per la pace perpetua (1795); Metafisica dei costumi (1797); Conflitto delle facoltà (1798); e l’incompiuto Opus postumum. Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici” Per la pace perpetua (1991, 2013).

Dettagli

Parole chiave laFeltrinelli:

filosofia: illuminismo




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize
 
Dogalize

Top Immanuel Kant

Visualizza tutti i prodotti