Arrivederci, signor Cajkowskij

Arrivederci, signor Cajkowskij

di Nicola Fantini, Laura Pariani

 
Subito Disponibile
Prezzo solo online:

14,25

€ 15,00 -5%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritiraVerifica disponibilità in Negozio

Vuoi ricevere informazioni su i tuoi prodotti preferiti?

Incontra il libraio

Descrizione

"Siamo nel dicembre del 1878 sulle rive del lago d’Orta, alla vigilia di un Natale di eventi cupi che metteranno sottosopra la cittadina meta di stranieri appassionati dell’Italia. Abigaille Agnoni, donna colta, indipendente, ha affittato alcune stanze della sua casa a Cajkovskij impegnato a comporre febbrilmente la sua musica che da quel paesaggio sembra trarre ispirazione e alimento. Mentre il compositore risiede a casa Agnoni, la sua mecenate, la ricca vedova Nadezna Filaretovna, si è sistemata in una villa sull’isola di San Giulio con numeroso seguito di figli e servitori. I due non si frequentano, né si vedono mai, si scambiano però quotidianamente dei biglietti e questo loro curioso rapporto suscita i pettegolezzi della cittadina. Il clima da vigilia di Natale viene turbato da un orrendo delitto: Marianna Molineri, che si è rifugiata a Orta a seguito di dissapori con il marito, viene trovata in casa in un lago di sangue; tutti gli indizi sembrano portare a Igino, il falegname del paese, ma una provvidenziale sbornia proprio la notte del delitto lo metterebbe fuori gioco. Attorno a questo evento si muovono tutti gli altri personaggi: la Marchesa Colombi, giornalista emancipata; la governante di casa Agnoni Teresa, con le figliastre Gènia e Cenza, le gemelle che strimpellano violino e organetto e parlano in endecasillabi e ottonari, e i figli. Parallelo alla vicenda delittuosa un altro caso turba Orta: le cinque inglesine Erskine, che soggiornano sull’isola con l’istitutrice Mademoiselle Solange, deperiscono a vista d’occhio e una di esse accusa sintomi preoccupanti, che sia colera? Pariani e Fantini costruiscono attorno al lago d’Orta una vicenda tra realtà e finzione che riprende episodi della biografia del musicista, innamorato dell’Italia che visitò moltissime volte, l’amore per la sua mecenate Nadezna Filaretovna con la quale non si incontrarono mai per reciproca volontà ma a cui scrisse più di 10.000 lettere."

Dopo aver letto il libro Arrivederci, signor Cajkowskij di Nicola Fantini, Laura Pariani ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

  • Listino:€ 15,00
  • Editore:Sellerio
  • Collana:La memoria
  • Data uscita:06/06/2019
  • Pagine:405
  • Formato:brossura
  • Lingua:Italiano
  • EAN:9788838939501

Parole chiave laFeltrinelli:

giallo storico




I Nostri Partner


 
Cardif
 
Allianz Direct

Top Nicola Fantini

Visualizza tutti i prodotti