I vicini scomodi
Subito Disponibile
Prezzo solo online:

8,50

€ 10,00 -15%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

È l'estate del 1938. Nissim è un ebreo greco, da pochi anni trasferitosi in Italia. Le sue innate capacità gli hanno concesso di raggiungere la tranquillità economica. L'apice del suo successo è una casa di mattoni rossi, che sorge nella via più elegante di Riccione, di fronte alla spiaggia e, soprattutto, a pochi metri dalla villa dell'uomo più inavvicinabile dell'epoca: il Duce. Mentre l'estate prosegue fra feste, ricevimenti, vita di spiaggia, l'atmosfera, per gli ebrei, comincia a farsi pesante. Una vicinanza così evidente di una famiglia di ebrei vicino alla residenza di Mussolini e della sua famiglia è decisamente inopportuna. Così, sempre più insistenti iniziano le pressioni degli sgherri del regime sul povero Nissim affinché venda la villa. Resiste disperatamente, finché le leggi razziali non cadono, come una mannaia, anche su Nissim. Viene espulso dall'Italia, la famiglia disgregata, i suoi tre figli allontanati dalle scuole pubbliche e costretti a trasferirsi a Bologna, la moglie, Matilde, precipitata in uno stato di depressione profonda. I beni di famiglia vengono affidati alla gestione di un curatore, il quale, a seguito di violente ritorsioni, viene costretto a cedere, per pochi soldi, la famosa e sofferta villa. Intanto, Nissim riesce a rientrare, clandestinamente, in Italia dal suo esilio di Corfù, trovando un rifugio sicuro nella periferia bolognese. Prosegue, tra mille sacrifici, la vita di questa famiglia: la scuola, gli incontri furtivi, l'adolescenza coi suoi turbamenti, il primo amore di Camelia, la figlia sedicenne. Camelia ci ha lasciato, come testimonianza, delle lettere, giunte sino a noi in modo fortunoso. Pur vivendo in un mondo sconvolto dall'odio e dai divieti verso la sua "razza", Camelia ci racconta i suoi sogni e i suoi progetti, ma anche il suo tormento per la famiglia disgregata, sino a giungere all'ultima lettera d'addio, scritta al suo amato, pochi istanti prima di essere portata via, per quello che sarà il suo ultimo viaggio.

Dopo aver letto il libro I vicini scomodi di Roberto Matatia ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

  • GenereGenerali
  • Listino:€ 10,00
  • Editore:La Giuntina
  • Collana:Vite
  • Data uscita:09/01/2014
  • Pagine:164
  • Formato:brossura
  • Lingua:
  • EAN:9788880575221

Parole chiave laFeltrinelli:

ebrei­storia, giornatadellamemoria




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize
 

Su LaEFFE

26/03/2019 | 07:00

RACCONTI DALLE CITTÀ DI MARE

Taipei, Valparaiso, Roma, Philadelphia, Montevideo, Kuala Lumpur, Portland, Atene, Toronto, Nantes, Glasgow, Budapest e Dakar: su laeffe arriva la quinta entusiasmante stagione dei Racconti dalle città di mare.Alcune delle città più importanti al mondo sono state costruite vicino al mare, diventando luoghi simbolo: porti, città commerciali o mete turistiche.Nella nuova stagione, Sophie Fouron ci accompagna in un percorso in giro per il mondo alla scoperta della loro bellezza, della loro complessità e della loro vera anima.

Top Roberto Matatia

Visualizza tutti i prodotti