Il libro delle foreste scolpite. In viaggio tra gli alberi a duemila metri

Il libro delle foreste scolpite. In viaggio tra gli alberi a duemila metri

di Tiziano Fratus

 
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Descrizione

"Il libro delle foreste scolpite" è un viaggio nel tempo alla scoperta di sé scandagliando quei luoghi dove le conifere resistono alle avversità d'un ambiente estremo e d'una terra rocciosa, là dove il resto dei viventi ha smesso di sopravvivere. Lariceti, pinete e cembrete dispersi fra quota 1900 e 2200 lungo l'arco alpino, ma anche le cortecce contorte e scolpite dei pini loricati che abitano le creste del Massiccio del Pollino, fra Calabria e Basilicata. E, infine, i pini longevi o Bristlecone Pines sulle Montagne Bianche in California, fra quota 3000 e 3900 metri, gli esemplari più antichi del pianeta (oltre 5000 anni). Un viaggio in paesaggi lunari dove la vita cerca a suo modo la strada per l'eternità. Luoghi dove l'anima si riveste di radici, di sogni, d'immaginazione.

Dopo aver letto il libro Il libro delle foreste scolpite. In viaggio tra gli alberi a duemila metri di Tiziano Fratus ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Conosci l'autore

Biografia

Tiziano Fratus
Tiziano Fratus è scrittore, poeta e cercatore d'alberi, attraversa il paesaggio alla ricerca di alberi secolari e monumentali e boschi vetusti, vi medita, li censisce, li misura, li fotografa e ne scrive. Ha pubblicato diverse raccolte di poesia in Italia e in altri paesi (Stati Uniti, Brasile, Argentina, Singapore, Svizzera), fra i quali Il respiro della terra (2008), Nuova poesia creaturale (2010), Gli scorpioni delle Langhe (2012), Un quaderno di radici (Feltrinelli Zoom Poesia 2015). Suoi componimenti sono stati tradotti in otto lingue e pubblicati su riviste nazionali ed internazionali quali “Gradiva”, “Poetry International”, “Les citadelles”, “Tabacaria”, “DiVersos”, “Studium” e “Conversation Poetry Quarterly”. Cura la rubrica “Il cercatore di alberi” sul quotidiano “La Stampa”. Incontrando le sequoie millenarie in California ha coniato i concetti di “Homo Radix”, “alberografia” e “dendrosofia” che ha sviluppato in diversi libri quali L’Italia è un bosco (Laterza 2014), Ogni albero è un poeta (Mondadori 2015), L'Italia è un giardino (Laterza 2016) e Il sole che nessuno vede (Ediciclo 2016). Per Kowalski ha pubblicato la prima edizione del Manuale del perfetto cercatore d’alberi (2013), ora riproposto in un'edizione eBook arricchita e ampliata nella collana Zoom Wide di Feltrinelli. Sito personale: www.homoradix.com

Video

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize
 
Dogalize

Top Tiziano Fratus

Visualizza tutti i prodotti