Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 89 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Morte nella steppa. Yeruldelgger
15,68 € 16,50 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+160 punti Effe
-5% 16,50 € 15,68 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,68 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,68 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Morte nella steppa. Yeruldelgger - Ian Manook - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Morte nella steppa. Yeruldelgger Ian Manook
€ 16,50
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


Non comincia bene la giornata di un commissario mongolo se, alle prime luci dell'alba, in una fabbrica alla periferia della città, si ritrova davanti i cadaveri di tre cinesi, per di più con i macabri segni di un inequivocabile rito sessuale. E la situazione può solo complicarsi quando, poche ore dopo, nel bel mezzo della steppa, è costretto a esaminare una scena perfino più crudele: i resti di una bambina seppellita con il suo triciclo. Quello che però il duro, rude, cinico ma anche romantico commissario Yeruldelgger non sa è che per lui il peggio deve ancora arrivare. A intralciare la sua strada, e a minacciare la sua stessa vita, politici e potenti locali, magnati stranieri in cerca di investimenti e divertimenti illeciti, poliziotti corrotti e delinquenti neonazisti, per contrastare i quali dovrà attingere alle più moderne tecniche investigative e, insieme, alla saggezza dei monaci guerrieri discendenti di Gengis Khan. Sullo sfondo, una Mongolia suggestiva e misteriosa: dalla sconfinata Ulan Bator alle steppe abitate dagli antichi popoli nomadi, un coacervo di contraddizioni in bilico fra un'antichissima cultura tradizionale e le nuove, irrefrenabili esigenze della modernità. Yeruldelgger dovrà compiere un viaggio fino alle radici di entrambe, se vorrà trovare una soluzione per i delitti, e anche per se stesso. Un thriller classico, a tinte forti, con un'ambientazione unica, in cui pagina dopo pagina si susseguono le scene ad alta tensione e ogni calo di emotività è bandito.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2016
30 giugno 2016
524 p., Brossura
9788876258800
Chiudi

Indice


Le prime frasi del romanzo

Una specie di felicità

Yeruldegger osservava l'oggetto senza capire. Dapprima aveva guardato, incredulo, l'immensità delle steppe di Delgerkhaan. Li circondavano come oceani di erbe agitate dall'ondeggiare iridato del vento. Silenzioso, per un lungo momento aveva cercato di convincersi che era proprio là dove si trovava, e c'era davvero. Al centro di distanze infinite, a sud della provincia del Khentii e a centinaia di chilometri da luoghi che avrebbero potuto in parte giustificare la presenza sconosciuta di un tale oggetto.
Il poliziotto del distretto rimaneva rispettosamente a un metro dietro di lui. La famiglia di nomadi che lo aveva avvisato, a pochi metri di fronte. Tutti lo guardavano, aspettando che fornisse una spiegazione soddisfacente sulla presenza dell'oggetto che spuntava da terra, trasversale all'orizzonte. Yeruldelgger aveva respirato a fondo, si era massaggiato il viso stanco con i grandi palmi, poi si era accovacciato davanti all'oggetto per osservarlo meglio.
Yeruldelgger era svuotato, sfinito, come strizzato da quella vita da poliziotto che non riusciva più davvero a controllare. Alle sei di quel mattino veniva mandato a indagare su tre cadaveri mutilati con la taglierina nel locale degli impiegati di una fabbrica cinese nella periferia di Ulan Bator, e cinque ore dopo era nella steppa senza nemmeno capire perché fosse stato invitato laggiù.

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(8)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(3)
3
(1)
2
(1)
1
(0)
salpa66
Recensioni: 4/5
lo hai imparato ma lo hai dimenticato

Yeruldegger. Morte nella steppa. Darkside- Fazieditore, 2016; pag. 524. Genere: thriller. Mongolia. Giorni nostri. Un feroce assassinio di tre cinesi e due prostitute, contemporaneamente il ritrovamento di una piccola mano attaccata a un triciclo rosa danno il via a un’indagine del commissario Yeruldegger con i suoi demoni da risolvere. Un paese, la Mongolia con i suoi cieli blu e gli spazi infiniti, a rincorrere la tradizione nomade che , a volte, scompare tra i più giovani o sembra solo assopita nel divenire della capitale, con i problemi della periferia, della povertà, del venir ribaltata di colpo nel nuovo millennio. Scenari sconosciuti, miseri luoghi dove tutto è lecito pur di sopravvivere: i nuovi grattacieli che si scontrano con gli edifici sovietici, le fogne abitate, le yurte posizionate ai margini come fossero favelas. “Non è la nostra storia” dice ad un certo punto Solongo, il medico legale: ed è come entrare in un mondo di fantasia, perchè lontano da quello che è la parte occidentale del mondo, ma non c’è nulla di fantascientifico è solo il nostro ignoto: una cultura fatta di riti, di sciamani, di tè al burro salato e panna di latte di yak. Il giallo ai lettori

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 3/5

Ho deciso di viaggiare per il mondo leggendo ( per ora altro non posso fare...) e questo libro mi ha fatto scoprire la Mongolia ( e Ulan Bator, la sua capitale) , un paese lontano e mitizzato dalla storia e dalle leggende. “Morte nella steppa. Yeruldelgger” ,di questo autore a me sconosciuto, Ian Mannok, non è solo un giallo ben scritto e ideato ( i personaggi sono tanti e con diverse personalità, tutte ben delineate e con caratteristiche originali), con una trama credibile e una storia avvincente, appassionante e lunga ( forse 500 pagine e oltre sono troppe, ma in realtà non saprei cosa togliere), ma anche un romanzo storico e antropologico, dove non mancano i riferimenti a (ovviamente) Gengis Khan, il regime comunista sotto il controllo dell'URSS, l'attualità fatta di enormi contraddizioni, povertà e disagio sociale. Ed è un continuo rimando alle tradizioni popolari secolari che l'autore ripercorre grazie al personaggio principale ( Yeruldelgger), e ci porta nelle viscere di una capitale alienata, nelle praterie di una bellezza mozzafiato, e ci fa anche gustare i piatti tipici mongoli all'interno delle yurta (le tipiche case dei nomadi mongoli). Belle ed importanti le figure femminili della storia. Leggendo questo libro sono riuscito ad immaginare l'ambientazione, quasi a vederla realmente, e mi ha incuriosito un mondo e un popolo che non conoscevo. Attendo il secondo capitolo della storia...

Leggi di più Leggi di meno
RICCARDO GATTA
Recensioni: 5/5

una sorpresa in positivo! bello!

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(3)
3
(1)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Ian Manook

1949, Meudon

Ian Manook, pseudonimo di Patrick Manoukian, è nato a Meudon, Francia, nel 1949. Giornalista ed editore, ha pubblicato il romanzo Yeruldelgger, Morte nella steppa (2016) primo capitolo di una trilogia con lo stesso protagonista al quale segue Yeruldelgger, Tempi selvaggi (2017) e Yeruldelgger, La morte nomade (2018), poi premiato con vari riconoscimenti, fra cui il Prix SNCF du polar. La serie è stata pubblicata in Italia da Fazi. Nel 2019 torna con Heimaey, sempre edito Fazi.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore