Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 12 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Penso quindi gioco
7,00 € 10,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+70 punti Effe
-30% 10,00 € 7,00 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
7,00 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
7,00 € Spedizione gratuita
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Penso quindi gioco - Andrea Pirlo,Alessandro Alciato - copertina
Chiudi

Descrizione


"Penso quindi gioco" è la conferma della perfetta efficienza della macchina Pirlo. Il regista bianconero usa i piedi per calciare, la testa per pensare e la lingua per dire ciò che sente, senza tatticismo o giri di parole. Fra le tante prese di posizione contenute in questo libro, Pirlo è categorico sui colleghi calciatori coinvolti nelle scommesse, suggerisce provvedimenti drastici per combattere la violenza negli stadi e il crescente razzismo che colpisce gli atleti di pelle nera. Non è certo tenero nei confronti dei dirigenti che hanno provato a rottamarlo, mentre ha qualche rimpianto verso quegli addetti ai lavori (Barcellona, Real Madrid, Chelsea) che gli hanno fatto una corte spietata, ma mai nel momento giusto. Pirlo racconta anche il suo lato spiritoso che si esprime negli scherzi da spogliatoio. Negli anni rossoneri il suo bersaglio migliore è stato Rino Ringhio Gattuso, oggi la voglia di divertirsi gli fa trovare continuamente nuove prede, nella Juve e in Nazionale. Prefazione di Cesare Prandelli.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2014
Tascabile
20 maggio 2014
138 p., ill. , Brossura
9788804640080

Valutazioni e recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(1)
2
(1)
1
(0)
Recensioni: 5/5

E' stata una sorpresa. Emerge un altro lato di Pirlo (che normalmente sembra monoespressione...e quella che esprime non è un'espressione di allegria), divertente, istrionico, organizzatore di scherzi (!!! lui!!!! Pensavo che l'unico scherzo che potesse organizzare fosse sbagliare una punizione!) ma anche capace di ragionamenti più profondi (mi ha colpito molto quello sulla rivalità dei genitori sui campetti giovanili...). Il libro è scritto chiaramente da un professionista, ma condiviso dal giocatore, è questo lo rende reale. La parte sugli scherzi a Gattuso mi ha fatto piangere dal ridere, interessanti i retroscena su Lippi, Galliani e i vari compagni di squadra. Un libro leggero consigliato non solo agli appassionati di calcio, ma anche a chi apprezza le buone persone.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 2/5

non mi ha entusiasmato. al di là della scrittura (evidentemente altrui, ma ci mancherebbe), rimane un po' a metà tra un racconto quasi intimo (il pirlo che non ti aspetti) e quello pubblico (il pirlo che conosci già). in entrambi i casi qualche sorpresa (il discreto pirlo qui si vanta più di ibra) e qualche sospetta lacuna (poco - e male - sul milan, ma del resto il libro sembra scritto apposta per levarsi qualche sassolino, nel 2013, in piena rivincita del periodo juventino). in compenso parecchia playstation (boh). forse per appassionati, meglio se bianconeri.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 4/5

Non sembra un autobiografia, è una serie di fotografie su alcuni momenti della vita sportiva di Pirlo. Ci sono parti divertenti con annedoti su alcuni giocatori, come quello sull'ipocondria di Matri, altri davvero molto auto-celebrativi anche per un grande giocatore come Pirlo. Ovviamente il libro non sembra scritto dal calciatore, però questo non impedisce di trovare il libro godibile. Unica nota: prezzo del libro mi è sembrato eccessivo.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,5/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(1)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Andrea Pirlo

1979, Brescia

È uno dei calciatori più forti di tutti i tempi.Ha giocato con le maglie di Brescia, Reggina, Inter, Milan e Juventus ed è una bandiera della Nazionale italiana, con cui ha vinto il Mondiale del 2006 in Germania. È stato anche campione d'Europa Under 21 nel 2000 e medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atene nel 2004. Con le squadre di club ha vinto tutto, comprese due Champions League. Fino a oggi era conosciuto come un tipo taciturno. Insieme ad Alessandro Alciato ha scritto "Dalla testa ai piedi" (Mondadori, 2013).

Alessandro Alciato

1977

Alessandro Alciato (Biella, 1977), giornalista, è coautore di Preferisco la coppa (Rizzoli, 2009), con Carlo Ancelotti, Attaccante nato (Rizzoli, 2010) con Stefano Borgonovo, Penso quindi gioco (Mondadori, 2013), con Andrea Pirlo, Il meglio deve ancora venire (Rizzoli, 2014), con Walter Mazzarri, La nostra bambina. 2006-2016 i primi 10 anni di una coppa del mondo con 23 papà (Rizzoli, 2016), con Fabio Cannavaro, e Forza gentile. La mia vita, il mio calcio (Baldini+Castoldi, 2021) con Andrij Shevchenko.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore