Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe top pdp Libri IT
Una questione privata - Beppe Fenoglio - copertina
Una questione privata - Beppe Fenoglio - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 956 liste dei desideri
Attualmente non disponibile
Una questione privata
11,40 €
-5% 12,00 €
11,40 € 12,00 € -5%
Attualmente non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Una questione privata - Beppe Fenoglio - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


«"Una questione privata" è costruito con la geometrica tensione d’un romanzo di follia amorosa e cavallereschi inseguimenti come l’"Orlando furioso", e nello stesso tempo c’è la Resistenza proprio com’era, di dentro e di fuori, vera come mai era stata scritta, serbata per tanti anni limpidamente dalla memoria fedele, e con tutti i valori morali, tanto piú forti quanto piú impliciti, e la commozione, e la furia. Ed è un libro di paesaggi, ed è un libro di figure rapide e tutte vive, ed è un libro di parole precise e vere. Ed è un libro assurdo, misterioso, in cui ciò che si insegue, si insegue per inseguire altro, e quest’altro per inseguire altro ancora e non si arriva al vero perché» - Italo Calvino

Nelle Langhe, durante la guerra partigiana, Milton (quasi una controfigura di Fenoglio stesso), è un giovane studente universitario, ex ufficiale che milita nelle formazioni autonome. Eroe solitario, durante un'azione militare rivede la villa dove aveva abitato Fulvia, una ragazza che egli aveva amato e che ancora ama. Mentre visita i luoghi del suo amore, rievocandone le vicende, viene a sapere che Fulvia si è innamorata di un suo amico, Giorgio: tormentato dalla gelosia, Milton tenta di rintracciare il rivale, scoprendo che è stato catturato dai fascisti... Prefazione di Gian Luigi Beccaria.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2
2014
Tascabile
27 gennaio 2014
LX-132 p., Brossura
9788806219260

Valutazioni e recensioni

ignotus.lector
Recensioni: 3/5
Bello ma prevedibile

Un libro che mi ha appassionato, ma fino a un certo punto. La narrazione paesaggistica e la descrizione dettagliata della vita dei partigiani mi hanno appassionato e profondamente colpito. L'ossessione ansiosa di Milton e il suo rapporto con Fulvia (e quindi tutta la trama) li ho trovati noiosi e alle volte totalmente prevedibili..

Leggi di più Leggi di meno
Barbarachicca24
Recensioni: 4/5
i partigiani

Beppe Fenoglio • Una questione privata • anno 1963 (pubblicato postumo) I partigiani e la guerra. Milton, il protagonista di “una questione privata” si muove in pochi giorni fra vari gruppi di partigiani stanziati a poca distanza gli uni dagli altri per cercare un suo amico, anche lui partigiano, di cui era gelosissimo per l’amor perduto di Fulvia. Dal racconto di Milton si comprende quanto I partigiani fossero poco organizzati e come la resistenza fosse anche sentita in maniera differente a seconda dei partigiani. La scena finale del romanzo forse incompiuto, è la fotografia della lotta partigiana, disarmata, stanca, senza mezzi ma che corre, corre, corre, poi cade forse ferita a morte ma non si arrende.

Leggi di più Leggi di meno
mrt
Recensioni: 5/5
profondo

profondo e toccante

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,38/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(12)
4
(10)
3
(1)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Beppe Fenoglio

1922, Alba

Beppe Fenoglio nacque ad Alba il 1 marzo 1922 e vi trascorse quasi tutta la vita, esclusi i mesi del servizio militare a Roma. L'8 settembre ritorna sulle Langhe, dove combatterà tutta la guerra partigiana, sino alla Liberazione. Si era fatto una profonda cultura letteraria sui poeti e sugli scrittori inglesi, e sulla civiltà anglosassone nel suo complesso, che ammirava come antidoto e rivalsa sulla meschina realtà provinciale del fascismo. Dopo la guerra si impiegò in una ditta vinicola di Alba, per cui tenne la corrispondenza estera. Nell'estate 1962 fu colto dal male inguaribile che lo spense a Torino l'8 febbraio 1963, e che sopportò con stoica fermezza.Esordí nel 1952 con I ventitre giorni della città di Alba (Einaudi) cui seguí...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore