Offerta imperdibile
Salvato in 572 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Storie di ordinaria follia. Erezioni, eiaculazioni, esibizioni
10,45 € 11,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+100 punti Effe
-5% 11,00 € 10,45 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
10,45 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
10,45 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Storie di ordinaria follia. Erezioni, eiaculazioni, esibizioni - Charles Bukowski - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Storie di ordinaria follia. Erezioni, eiaculazioni, esibizioni Charles Bukowski
€ 11,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


«La gente è il più grande spettacolo del mondo. E non si paga il biglietto.»

La biografia di Bukowski include due tentativi di lavorare come impiegato, dimissioni dal "posto fisso" a cinquant'anni suonati, «per non uscire di senno del tutto» e vari divorzi. Questi scarsi elementi ricorrono con insistenza nella narrativa di Bukowski, più un romanzo a disordinate puntate che non racconti a sé, dove si alternano e si mischiano a personaggi ed eventi di fantasia. «Rispetto alla tradizione letteraria americana si sente che Bukowski realizza uno scarto, ed è uno scarto significativo», ha scritto Beniamino Placido su «la Repubblica», aggiungendo: «in questa scrittura molto "letteraria", ripetitiva, sostanzialmente prevedibile, Bukowski fa irruzione con una cosa nuova. La cosa nuova è lui stesso, Charles Bukowski. Lui che ha cinquant'anni, le tasche vuote, lo stomaco devastato, il sesso perennemente in furore; lui che soffre di emorragie e di insonnia; lui che ama il vecchio Hemingway; lui che passa le giornate cercando di racimolare qualche vincita alle corse dei cavalli; lui che ci sta per salutare adesso perché ha visto una gonna sollevarsi sulle gambe di una donna, lì su quella panchina del parco. Lui, Charles Bukowski, «forse un genio, forse un barbone». «Charles Bukowski, detto gambe d'elefante, il fallito», perché questi racconti sono sempre, rigorosamente in prima persona. E in presa diretta». Un pazzo innamorato beffardo, tenero, cinico, i cui racconti scaturiscono da esperienze dure, pagate tutte di persona, senza comodi alibi sociali e senza falsi pudori.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

53
2017
Tascabile
5 ottobre 2017
396 p., Brossura
9788807888960

Valutazioni e recensioni

3,69/5
Recensioni: 4/5
(13)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(3)
3
(2)
2
(2)
1
(1)
Ias
Recensioni: 5/5
Non per tutti

Libro volutamente provocatorio, decisamente non per il "fegato" di tutti. Bukowski è cinico, estremamente pessimista. Molti confondono il suo stile con il maschilismo che trapela dalle sue pagine ma a mio avviso non ha nulla a che vedere con esso. Il libro è profondamente volgare, sporco, realista fino al midollo e Bukowski ne è consapevole. Un libro estremamente affascinante dove vengono raccontate realtà quotidiane fatte di sesso, nulla facenza e perdita di speranza per il genere umano,

Leggi di più Leggi di meno
martha03
Recensioni: 3/5
Bukowski Bukowski...

Un libro spinto, in certi momenti ho dovuto abbandonare perché ciò che leggevo per me era un po' troppo, ma poi lo riprendevo sempre con curiosità.

Leggi di più Leggi di meno
silvia_redfox
Recensioni: 4/5

Inizio col dire che lo stile di Bukowski non ha nulla di elegante, non è né raffinato né colto. È volgare, scorretto, sgrammaticato, non si crea problemi nel descrivere nei dettagli situazioni che farebbero impallidire chiunque. Situazioni che per molti versi sono autobiografiche, i personaggi sono suoi pseudonimi e non si vergogna di renderci partecipi di situazioni ambigue e imbarazzanti. Il leitmotiv di questa raccolta di racconti è quasi sempre lo stesso: Bukowski, Buk, Hank o come lo si voglia chiamare è perennemente al verde e disoccupato, un vecchio ubriacone che passa le sue giornate a bere birra e vino da quattro soldi, a scommettere (e perdere) all’ippodromo, ad accalappiare prostitute e a criticare la società e il genere umano. Tutto ciò ambientato nei peggiori quartieri di Los Angeles. Ammetto di essere rimasta stupita in più di un’occasione per l’assurdità, la stranezza e l’assenza di filtri di questo autore e di sicuro non è un libro facile da digerire. Ma bisogna leggere fra le righe e capire che Bukowski non aveva altra intenzione se non quella di abbattere la visione ipocrita della società americana negli Anni ‘60-‘70, la disillusione dilagante e la mancanza di prospettive portata dalle tante guerre che andavano alternandosi in quegli anni; lo fa con una scrittura altalenante, a volte profonda, a volte superficiale, tanto che potrebbe risultare difficile seguire i suoi ragionamenti sconclusionati. Di certo, non è un autore da consigliare a chiunque, troppo indigesto, crudo, cinico, esibizionistico. Ma come ci sbatte in faccia la dura verità Bukowski, non lo fa nessun altro e meriterebbe una piccola possibilità da tutti, solo per il suo modo disincantato e sincero di raccontare la vita.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,69/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(3)
3
(2)
2
(2)
1
(1)

Conosci l'autore

Charles Bukowski

1920, Andernach (Germania)

Poeta e scrittore statunitense di origine tedesca.Vissuto in America dall'età di tre anni, pubblica il suo primo racconto quand'è ancora molto giovane, ma rimarrà a lungo nell’ombra, dopo quella prima prova, svolgendo nel frattempo mille lavori per sopravvivere, e conducendo una vita disordinata e drammatica. I suoi racconti, così come d'altra parte anche romanzi e poesie, muovono quasi sempre da uno spunto autobiografico.La vita di Bukowski è stata segnata dall'alcolismo, da una grande promiscuità sessuale (che nei suoi libri è descritta realisticamente e senza eufemismi) e da molte difficoltà relazionali con le donne e gli uomini con i quali ha a che fare. La corrente letteraria a cui spesso viene associato è quella del...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore