Img Top pdp IT book
Salvato in 231 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Che cos'è la scienza. La rivoluzione di Anassimandro
11,90 € 14,00 €
;
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+120 punti Effe
-15% 14,00 € 11,90 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,90 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,90 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Che cos'è la scienza. La rivoluzione di Anassimandro - Carlo Rovelli - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Che cos'è la scienza. La rivoluzione di Anassimandro Carlo Rovelli
€ 14,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Tutte le civiltà umane, dagli Egizi ai Maya, dai Cinesi ai Babilonesi, hanno sempre pensato che il mondo fosse fatto di Cielo sopra e Terra sotto. Tutte, eccetto una: i Greci. Per loro non c'era altra Terra sotto la Terra. Né enormi tartarughe, come nei miti asiatici e pellerossa. O le colonne di cui parla la Bibbia. La Terra, per i Greci, non è altro che un sasso gigantesco che galleggia nello Spazio, immersa in un Cielo che continua sotto i nostri piedi. Ad avere questa straordinaria intuizione - "una delle idee più audaci, rivoluzionarie e portentose dell'intera storia del pensiero umano", secondo Karl Popper - è stato il filosofo Anassimandro nella prima metà del VI secolo a.C. È della sua straordinaria "rivoluzione scientifica" che parla questo libro, un'idea che ha aperto la strada alle scoperte di Copernico, Galileo, Newton, Einstein. E che diventa qui lo spunto per una riflessione articolata sulla natura del pensiero scientifico, della sua capacità critica e ribelle, in polemica tanto con il dogmatismo antiscientifico di chi pretende di essere depositario della verità quanto con il relativismo culturale oggi di moda. Per difendere, in maniera vivace e appassionata, la libertà di pensiero contro ogni forma di oscurantismo. Con uno scritto di Armando Massarenti.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2
2017
Tascabile
21 febbraio 2017
X-202 p., ill. , Brossura
9788804672098

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)
Recensioni: 5/5

testo interessantissimo e chiarissimo fondamentale per comprendere la relazione tra filosofia e scienza

Leggi di più Leggi di meno
Andrea Martinelli
Recensioni: 3/5

Carlo Rovelli è un fisico teorico e divulgatore italiano nato a Verona il 3 maggio 1956. L’oggetto della sua ricerca scientifica si colloca nell’ambito della teoria della gravità quantistica a loop, nonostante la parallela centralità della storia e della filosofia della scienza, argomenti fulcro di Che cos’è la scienza - La rivoluzione di Anassimandro, pubblicato per la prima volta da Mondadori nel 2011. In apertura del volume si discute del contributo di Anassimandro alla scienza e del contesto socio-culturale che ha reso possibile la fioritura del cambiamento di prospettiva da lui apportato; il primo, rilevante almeno quanto privo di notorietà, è fondamentale non tanto per la sua veridicità, quanto per l’immensa portata metodologica del suo esempio: infatti per primo Anassimandro, sbirciando attraverso la coltre di fumo della visione mitico-religiosa, e basandosi sullo studio e sulla critica del pensiero precedente, intuisce una realtà dominata dalla natura, dove non una divinità, ma il sole è responsabile delle piogge e dei venti; dove la terra è un sasso che fluttua in uno spazio libero. A partire da ciò Rovelli sviluppa un approfondimento su cosa sia la scienza per mezzo di un appassionante discorso sulla straordinarietà del fascino attribuitole dai suoi fondamenti riposti nell’incertezza e dalla sua continua propulsione verso una verità che, precaria e assai lontana dall’essere depositaria della verità ultima, è essa stessa motore della ricerca di risposte più convincenti, sebbene altrettanto provvisorie. Nell’ultima parte del testo, infine, si trova una sezione di ampio respiro nella quale l’autore riflette, e invita a riflettere, sulla questione del pensiero mitico-religioso, articolando la presentazione di un tema estremamente complesso e soggetto ad innumerevoli interpretazioni. Si tratta di una lettura che, per quanto ad un primo impatto possa apparire settoriale e legata ad una materia tanto specifica, risulta, oltre che, grazie alla sorprendentemente fluida e affascinante prosa di Rovelli, piacevole, estremamente feconda: molte sono infatti le riflessioni che suscita, a partire da quelle più manifestamente sollecitate dall’autore, come quella sulla possibilità di comprensione dell’esistenza e dei fenomeni del mondo senza l’ausilio di divinità o quella riguardante il relativismo culturale, per arrivare a quelle più finemente avanzate, come quella sull’anacronistica reciproca cecità e presunta superiorità di filosofia e scienza, riscontrabile aprendo un qualsiasi manuale di filosofia e constatando che al suo interno ad Anssimandro non sono dedicati che pochi paragrafi nei quali è descritta la ricerca dell’arché nell’apeiron.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Carlo Rovelli

1956, Verona

Laureato in Fisica all’Università di Bologna, ha poi svolto il dottorato all’Università di Padova. Ha lavorato nelle Università di Roma e di Pittsburgh, e per il Centro di Fisica teorica dell’Università del Mediterraneo di Marsiglia. Ha introdotto la Teoria della gravitazione quantistica a loop, attualmente considerata la più accreditata in ambito fisico.Si è dedicato anche alla storia e alla filosofia della scienza con il libro Che cos'è la scienza. La rivoluzione di Anassimandro (Mondadori Università, 2011).Tra gli altri suoi libri, Che cos'è il tempo? Che cos'è lo spazio? (Di Renzo Editore, 2010), La realtà non è come ci appare. La struttura elementare delle cose (Raffaello Cortina Editore,...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore