Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
I fuochi di Tegel. Berlin. Vol. 1 - Fabio Geda,Marco Magnone - copertina
I fuochi di Tegel. Berlin. Vol. 1 - Fabio Geda,Marco Magnone - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 11 liste dei desideri
Disponibilità immediata
I fuochi di Tegel. Berlin. Vol. 1
10,45 €
-5% 11,00 €
10,45 € 11,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
10,45 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
10,45 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
I fuochi di Tegel. Berlin. Vol. 1 - Fabio Geda,Marco Magnone - copertina
Chiudi

Descrizione


Aprile 1978: sono passati tre anni da quando un misterioso virus ha decimato tutti gli adulti di Berlino. In una città spettrale e decadente, gli unici superstiti sono i ragazzi e le ragazze divisi in gruppi rivali, che ogni giorno lottano per sopravvivere. Tutto cambia quando qualcuno rapisce il piccolo Theo e lo porta via dall'isola dove viveva con Christa e le ragazze dell'Havel…
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
Tascabile
11 giugno 2019
219 p., Brossura
9788804711971

Valutazioni e recensioni

Emanuela Alterio
Recensioni: 4/5

E’ un libro che rapisce subito il lettore e lo tiene incollato alle pagine fino alla fine; per me non è stato diversamente. Sono stata piacevolmente sorpresa dal primo volume di questa saga, anche perché l’ultimo romanzo di fantascienza che avevo letto si era rivelato pessimo, e credo che possa essere preso come esempio eccellente per dimostrare che non tutti sono in grado di scrivere un libro di questo genere. Solo perché un distopico/fantasy è stato scritto da un autore scrittore straniero non vuol dire che sia bellissimo o se è stato scritto da un autore italiano non vuol dire che sia brutto – e viceversa. Geda e Magnone, lasciatemelo dire, ci sanno fare eccome e la loro promettente trilogia sembra avere le carte in regola per ottenere lo stesso successo di libri simili. Tra i punti di forza inserirei, tra l’altro, l’ambientazione: la maggior parte di libri che leggiamo di questo genere, sebbene parlino di mondi alternativi sono sempre ambientati in America, o al limite in Inghilterra. Questo ci racconta, invece, di una Berlino storica. Ammetto che è stata la prima cosa che mi ha colpita leggendo la trama. Aggiungiamo poi che, poiché i protagonisti sono tutti dei ragazzi, lo stile e il linguaggio non sono per nulla complicati e si prestano per una lettura adatta anche ai più piccoli.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 3/5

Dopo che un virus ha decimato tutti gli adulti di Berlino, i ragazzi hanno deciso di prendere il controllo della città dividendosi in gruppi, in questo primo volume i gruppi più presenti sono sicuramente tre: le ragazze dell’Havel, i ragazzi di Gropiusstadt e quelli di Tegel. Il libro si apre subito con l’evento che darà origine a quelli successivi: i ragazzi di Tegel rapiscono il fratello di Nora e lei, con l’aiuto di Christa, è determinata a riprenderselo. Da sole però non avrebbero nessuna possibilità e per questo chiedono aiuto ai ragazzi di Gropiusstadt che, dopo un iniziale rifiuto, decidono di assisterle in quest'impresa. Mi sarebbe piaciuto che gli autori si soffermassero sul virus, sulla sua diffusione insomma che dessero più informazioni di questo genere in compenso mi sono piaciuti molto i capitoli ambientati prima appunto del virus, ci permettono di capire ancora meglio la differenza tra l’allora e l’adesso e quanto sia stato difficile per i ragazzi ambientarsi in questo nuovo mondo. Un altro punto di forza sono i personaggi che non conosciamo solo attraverso le impressioni degli altri ma anche grazie ai loro pensieri, gli autori infatti ci mostrano vari punti di vista. Ho apprezzato soprattutto Jakob che, nonostante tutto, vuole ancora fare la cosa giusta e ho trovato particolarmente interessante Wolfrun che invece potrebbe essere considerato un personaggio “cattivo”, non vedo l’ora di saperne di più! La storia forse risulta un po’ lenta ma a mio parare è scorrevole e piacevole. Forse gli autori avrebbero potuto osare di più ma, visto che è il primo volume di una serie che dovrebbe essere composta da sei, li perdoniamo! Spero comunque che nei prossimi volumi saranno presenti anche gli altri due gruppi, Zoo e Reichstag, e che la storia si faccia ancora più interessante!

Leggi di più Leggi di meno
Sara Bonanomi
Recensioni: 5/5

Storia ambientata nella Berlino Ovest alla fine degli anni 70. Trama completamente fantasiosa, inventata dagli autori, ma davvero originale che racconta delle vicende di ragazzi sopravvissuti ad un virus che ha ucciso tutti gli adulti. In particolare si sofferma sui loro caratteri. Apparentemente sembra un libro per adolescenti ma invece mi è piaciuto perché è ben raccontato e mi ha incuriosito fino alla fine. Infatti ho anche acquistato il volume successivo e non ne sono rimasto deluso. Consigliato a chi ama il genere avventuroso.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(1)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Fabio Geda

1972, Torino

Fabio Geda (1972, Torino), si è occupato per anni di disagio giovanile, esperienza che ha spesso riversato nei suoi libri. Ha scritto su «Linus» e su «La Stampa» circa i temi del crescere e dell'educare. Collabora stabilmente con la Scuola Holden, il Circolo dei Lettori di Torino e la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. Esordisce nel 2007 con Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani; segue L'esatta sequenza dei gesti (2008) e Nel mare ci sono i coccodrilli (2010) che ha avuto uno straordinario successo sia in Italia che all'estero. Nel 2011 esce L'estate alla fine del secolo, mentre del 2014 è Se la vita che salvi è la tua (Einaudi). Nel 2015 esce il primo volume della serie per ragazzi Berlin (Mondadori)...

Marco Magnone

1981, Asti

Marco Magnone è astigiano ma si è trasferito a Torino per studiare all'Università. Dopo un soggiorno a Berlino è tornato in Italia e lavora nell'editoria, oltre a scrivere di narrazioni urbane. Per Mondadori ha pubblicato la serie Berlin, scritta insieme a Fabio Geda e nel 2019 La mia estate indaco.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore