Offerta imperdibile
Salvato in 1019 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Lessico famigliare
11,40 € 12,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+110 punti Effe
-5% 12,00 € 11,40 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Lessico famigliare - Natalia Ginzburg - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Lessico famigliare Natalia Ginzburg
€ 12,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Vincitore Premio Strega 1963

«Nel corso della mia infanzia e adolescenza mi proponevo sempre di scrivere un libro che raccontasse delle persone che vivevano, allora, intorno a me. Questo è, in parte, quel libro: ma solo in parte, perché la memoria è labile, e perché i libri tratti dalla realtà non sono spesso che esili barlumi e schegge di quanto abbiamo visto e udito.»

Lessico famigliare è il libro di Natalia Ginzburg che ha avuto maggiori e piú duraturi riflessi nella critica e nei lettori. La chiave di questo straordinario romanzo è delineata già nel titolo. Famigliare, perché racconta la la storia di una famiglia ebraica e antifascista, i Levi, a Torino tra gli anni Trenta e i Cinquanta del Novecento. E Lessico perché le strade della memoria passano attraverso il ricordo di frasi, modi di dire, espressioni gergali. Scrive la Ginzburg: «Noi siamo cinque fratelli. Abitiamo in città diverse, alcuni di noi stanno all'estero: e non ci scriviamo spesso. Quando c'incontriamo, possiamo essere, l'uno con l'altro, indifferenti, o distratti. Ma basta, fra noi, una parola. Basta una parola, una frase, una di quelle frasi antiche, sentite e ripetute infinite volte, nel tempo della nostra infanzia. Ci basta dire "Non siamo venuti a Bergamo per fare campagna" o "De cosa spussa l'acido cloridrico", per ritrovare a un tratto i nostri antichi rapporti, e la nostra infanzia e giovinezza, legata indissolubilmente a quelle frasi, a quelle parole».
In appendice la Cronistoria di «Lessico famigliare» a cura di Domenico Scarpa e uno scritto di Cesare Garboli.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1
2014
Tascabile
13 gennaio 2014
XVI-280 p.
9788806219291

Valutazioni e recensioni

4,44/5
Recensioni: 4/5
(25)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(14)
4
(9)
3
(1)
2
(1)
1
(0)
Atina
Recensioni: 4/5
Straordinariamente sorprendente

Mi sono avviata alla lettura di questo libro con una certa reticenza, su consiglio di una libraia, certa che mi sarei immersa in una storia il cui cuore fossero le espressioni linguistiche caratteristiche di una famiglia, trovando invece tanto altro. L'inizio non è stato dei più promettenti, mi sembrava che non fosse il "mio" libro, eppure ben presto mi si è aperto un mondo, a partire dalla descrizione esatta dei personaggi familiari fino a quella di tutte le figure che il lettore incrocia nel suo percorso. Improvvisamente si ritrovano personaggi familiari, in quanto figure rilevanti della cultura italiana, che si ha modo di conoscere meglio. Si scopre anche una Torino inaspettara, culturmente ricca e dinamica, nonché piena di sorprese. Oltre a tutto ciò, emerge un dipinto storico raccontato con maestria dalla Ginzburg, che va quindi ben oltre il livello familiare, con numerosi riferimenti alla storia dell'antifascismo italiano. Il cuore della narrazione resta però a mio parere la memoria, che rende il libro straordinariamente gradevole ed interessante, e lo si chiude certi che prima si leggerà di nuovo.

Leggi di più Leggi di meno
Kerenha
Recensioni: 5/5
Bellissimo

Romanzo molto carino e piacevole. La trama è molto semplice: narra le vicende di una famiglia ebrea dagli anni 20' agli anni 50' del '900. Il racconto fa molta tenerezza e soprattutto stimola il ricordo che tutti noi abbiamo di alcune parole o termini che hanno segnato la nostra infanzia e che ancora riaffiorano nella nostra mente.

Leggi di più Leggi di meno
giada9
Recensioni: 4/5
Lessico famigliare

Racconta la storia della sua famiglia delineando un ritratto molto interessante e particolare

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,44/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(14)
4
(9)
3
(1)
2
(1)
1
(0)

Conosci l'autore

Natalia Ginzburg

1916, Palermo

Scrittrice italiana. Ha pubblicato i suoi primi racconti nel 1933 su «Solaria». Nel 1938 ha sposato Leone Ginzburg, e con lui e con i figli ha patito il confino per antifascismo dal 1940 al 1943. Nel 1950 ha sposato in seconde nozze lo scrittore Gabriele Baldini.Ha vissuto a lungo a Torino, ed è stata redattrice della Casa editrice Einaudi. I suoi libri di narrativa ("La strada che va in città", 1942; "È stato così", 1947; "Tutti i nostri ieri", 1952; "Valentino", 1957, premio Viareggio; "Le voci della sera", 1961; "Caro Michele", 1973; "La città e la casa", 1984), di memorie ("Lessico famigliare", 1963, premio Strega), di saggi ("Le piccole virtù", 1962; "Mai devi domandarmi", 1970; "Vita immaginaria", 1974; "La famiglia Manzoni", 1983)...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore