Lo scannatoio

Lo scannatoio

L'assommoir

di Emile Zola

 
Disponibile in
5 giorni lavorativi
Prezzo solo online:

11,40

€ 12,00 -5%
Aggiungi al carrelloPrenota e ritiraVerifica disponibilità in Negozio

Vuoi ricevere informazioni su i tuoi prodotti preferiti?

Incontra il libraio

Descrizione

Settimo pannello del ciclo dei Rougon-Macquart, iniziato nel 1871 e che si concluderà vent’anni più tardi con il Dottor Pascal, lo Scannatoio (1877) è il primo “romanzo sul popolo che non menta, e che abbia lo stesso odore del popolo”. Quando il romanzo inizia a uscire sulle pagine del “Bien publique”, nell’aprile del 1876, viene immediatamente accusato di oscenità. Il successo è enorme, senza precedenti: trentotto ristampe nel 1877, altre dodici l’anno seguente. Inizia l’era dei bestseller. Per Stéphane Mallarmé, il libro non è solo lo specchio di un’epoca di ricerca e rinnovamento, ma è anche “un eccezionale esperimento letterario”, in cui la “verità diviene la forma popolare della bellezza”. Lo disse anche Céline, in un discorso tenuto a Médan nel 1933 in omaggio a Zola: “Dopo lo Scannatoio, non s’è fatto di meglio”.  

Video Recensioni

Dopo aver letto il libro Lo scannatoio di Emile Zola ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Totale delle Recensioni

Media Recensioni (3)
4 Stelle
 
(0)
3 Stelle
 
(0)
2 Stelle
 
(0)
1 Stelle
 
(0)
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Cosa ne pensa la Stampa

Certi libri ti cambiano la vita.Angelo Cannatà, Micromega
Nel 1933 Céline lo omaggiò sulla tomba dicendo: «Dopo Lo scannatoio , non s'è fatto di meglio».Renzo Paris, Il Venerdì di Repubblica
Nella sua nuova traduzione dell'«Assommoir», Luca Salvatore accentua le «cacofonie infernali» del testo dando risalto alla resa stilistica, non solo dei termini gergali ma della ricchezza metaforica e icastica dell'allure argotique. Un romanzo operaio e, insieme, l'ascesa e la caduta di una lavandaia: nei bassifondi parigini.Susi Pietri, il manifesto

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Cardif
 
Dogalize

Top Emile Zola

Visualizza tutti i prodotti