Semiotica e pedagogia dell'altro. Campi problematici e connessioni tra filosofia del linguaggio, pedagogia sociale e psicoanalisi nei contesti dei processi educati

Semiotica e pedagogia dell'altro. Campi problematici e connessioni tra filosofia del linguaggio, pedagogia sociale e psicoanalisi nei contesti dei processi educati

di Franco Forchetti

 
FUORI CATALOGO

Descrizione

Le idee, secondo Deleuze, non assomigliano alle essenze platoniche ma si trovano, come è scritto in Differenza e ripetizione, "dalla parte degli avvenimenti, delle affezioni, degli accidenti piuttosto che dell'essenza teorematica". Deleuze le chiama "idee problematiche". Questo libro è un campo di idee problematiche, dove il tema dell'Altro e della cura è affrontato da più prospettive e dove si cercano (o si generano?) connessioni. Lacan, facendo dialogare psicoanalisi e semiotica, pensa l'inconscio come una struttura linguistica: l'Altro è ciò che parla attraverso di noi e che ci parla (Ça parle). Ma esistono anche un Altro della relazione, l'altro da me che può aver bisogno di cura, e un Altro socializzato su cui si interroga la pedagogia sociale. Forse l'Altro stesso è un campo di idee problematiche. La cura non è soltanto una pratica medica e sanitaria: un concetto, di lontane ascendenze filosofiche, che, passando per Heidegger, giunge sino alla pedagogia e alla psicoanalisi dove Lacan e Recalcati si interrogano sulla relazione d'aiuto, toccando perfino la politica (il rapporto tra cura, biopolitica e stato d'eccezione). La pedagogia trova nella semiotica un alleato per riflettere sui meccanismi del senso (anche in chiave didattica) tanto che si parla oggi di "edusemiotics". Il volume, dopo aver mostrato le connessioni tra una semiotica interpretativa (con le lezioni di Eco e Peirce) e i processi educativi, traccia alcune linee problematiche della pedagogia sociale, con uno sguardo sulle competenze sociali importanti nelle professioni sanitarie e su quella pedagogia della salute che è oggi chiamata a fronteggiare, con nuovi strumenti e paradigmi, l'emergenza covid 19. Non soltanto, quindi, un libro che disegna i "movimenti concettuali" attraverso tre discipline che cercano di mappare il vasto territorio dell'Altro e della cura, ma anche un volume utile (ad esempio per gli studenti dei corsi delle professioni sanitarie) per strutturare - dal punto di vista comuni

Dopo aver letto il libro Semiotica e pedagogia dell'altro. Campi problematici e connessioni tra filosofia del linguaggio, pedagogia sociale e psicoanalisi nei contesti dei processi educati di Franco Forchetti ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


 
Cardif
 
Dogalize