Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Salvato in 246 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Ma gli androidi sognano pecore elettriche?
15,20 € 16,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+150 punti Effe
-5% 16,00 € 15,20 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Ma gli androidi sognano pecore elettriche? - Philip K. Dick - copertina
Chiudi

Descrizione


"Il recupero di 'Ma gli androidi...' avviene nel 1982 - l'anno della morte di Dick - grazie alla comparsa sugli schermi di Blade Runner di Ridley Scott. Pur distaccandosi in più punti dall'opera di Dick, tanto da rendere totalmente umani i `replicanti' e da eliminare quasi del tutto dalla trama i motivi religiosi e il ruolo giocato dagli animali artificiali, Ridley Scott cattura la visione tragica e insieme grottesca di 'Ma gli androidi...', accentuando la metamorfosi del 'genere' SF in un noir cupo e metafisico, in cui Rick Deckard, recitato da Harrison Ford, assorbe qualcosa del detective Philip Marlowe di Chandler e affronta in un truculento duello western-futuristico il Roy Batty di Rutger Hauer, pericolosamente contiguo a un superuomo germanico, mentre Sebastian - introdotto nel film al posto di Isi-dore - introduce lo spettatore nel suo personale mondo di balocchi, simile a una sinistra Disneyland. Ibridazione si aggiunge quindi a ibridazione, senza che si possa ricomporre in modo definitivo l'immagine frantumata di un mondo a venire, che è dentro di noi, sepolto nei sogni e nelle fantasie del nuovo millennio." (Dall'introduzione di Carlo Pagetti)
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2020
20 febbraio 2020
Brossura
9788834738887

Valutazioni e recensioni

4,14/5
Recensioni: 4/5
(8)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(3)
3
(2)
2
(0)
1
(0)
costantco
Recensioni: 3/5
Intrigante

Personalmente è stato uno di quei casi in cui ho preferito il film al libro. Nonostamente questo mi è piaciuto molto e l'ho letto tutto d'un fiato, soprattutto perché il romanzo può prendersi il tempo di approfondire alcuni temi filosofico/metafisici. Forse uno dei primi casi in cui la fantascienza si interroga sul rapporto uomo-macchina e su cosa voglia dire essere uomini.

Leggi di più Leggi di meno
 Andre1927
Recensioni: 5/5
Impressionante

Se vi avvicinate a Philip Dick grazie al capolavoro di RIdley Scott, Blade Runner, la prima regola da seguire è... dimenticarsi il film. Il film semplifica molto la portata filosofica e metafisica dell'opera di Dick. Ad esempio animali e religione sono completamente assenti in Blade Runner, quando invece in DADOES ("Do Androids Dream of Electric Sheeps") questi temi assurgono a paradigmi fondamentali per capire il dispiegamento, non tanto della trama, quanto di ciò che si configura come una profonda riflessione filosofica.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 4/5

Il titolo richiama il Dono che a PKD più si addice. Ovvero la capacità di immaginare un futuro non poi così impossibile, nonostante la sua immensa fantasia. Un futuro a cui noi oggi non siamo ancora del tutto arrivati, ma che forse un giorno i nostri figli vivranno. Per gli amanti di Blade Runner, dimenticatevi il film. Se il film vi è parso visionario e futuristico, il libro è molto di più. Il film ha omesso tanti aspetti importanti, semplificando la trama. Questa lettura invece ha la capacità di spingere il lettore a livelli di riflessione profondi, ipotizzando scenari inquietanti in parte già reali (magari con forme diverse). Se vi piace la fantascienza, Dick è imprescindibile e questo libro è sicuramente un buon modo per incominciare. Siete pronti ad addentrarvi in una vera e propria allucinazione e mettere in discussione ogni vostra convinzione? Se la risposta è sì, siete nel posto giusto.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,14/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(3)
4
(3)
3
(2)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Philip K. Dick

1928, Chicago

Fra i suoi romanzi di fantascienza, caratterizzati da un cupo pessimismo, si ricordano: La svastica sul sole (The man in the high castle, 1962), I simulacri (The simulacra, 1964), Le tre stigmate di Palmer Eldritch (The three stigmata of Palmer Eldritch, 1964), Ubik, mio signore (Ubik, 1969). Scrittore prolifico e sregolato, di fama crescente, Dick ha raggiunto a tratti una grande intensità stilistica.(dall'Enciclopedia della Letteratura Garzanti)

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore