;
Tecnologie e diritti - Stefano Rodotà - copertina
Salvato in 1 lista dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Tecnologie e diritti
36,10 € 38,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Tecnologie e diritti 360 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
36,10 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
36,10 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Tecnologie e diritti - Stefano Rodotà - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Tecnologie e diritti Stefano Rodotà
€ 38,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

«I diritti fondamentali si pongono a presidio della vita, che in nessuna sua manifestazione può essere attratta nel mondo delle merci». Il volume rappresenta uno dei libri più importanti dell'intera produzione scientifica di Stefano Rodotà, in cui netta si manifesta l'intuizione che le profonde trasformazioni tecnologiche avrebbero cambiato il quadro dei diritti civili e politici, ridisegnato il ruolo dei poteri pubblici, mutato i rapporti personali e sociali, inciso sull'antropologia stessa delle persone. Pubblicato nel 1995, rappresentò un importante punto di svolta nello studio del diritto, sospingendolo fortemente alla ricerca di risposte efficaci di fronte alle rischiose conseguenze dell'innovazione. Da allora Rodotà sarà «il giurista delle nuove tecnologie», l'appassionato primo Garante della Privacy, l'instancabile difensore della dignità umana e dei diritti dei singoli, pericolosamente minacciati nella propria riservatezza e nella propria integrità anche corporea. La nuova edizione, curata dai suoi allievi, aggiornata nei contenuti, rimane inalterata nell'impianto e nello spirito.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2
2021
9 settembre 2021
Libro universitario
528 p., Brossura
9788815293336
Chiudi

Indice

Prefazione
Introduzione

PARTE PRIMA

I. La privacy tra individuo e collettività
II. Protezione dei dati e circolazione delle informazioni
III. Controllo e privacy della vita quotidiana
IV. Tecnopolitica

PARTE SECONDA
V. Diritto, scienza, tecnologia: modelli e scelte di regolamentazione
VI. Modelli culturali e orizzonti della bioetica
VII. Ipotesi sul corpo «giuridificato»
VIII. Costruzione del corpo
IX. Tra diritto e società. Informazioni genetiche e tecniche di tutela
X. Dall’umano al postumano

APPENDICE

I. Leggi e sentenze sulla privacy e sulla protezione dei dati personali

1. Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea
2. Regolamento(UE) 2016/679
3. Codice in materia di protezione dei dati personali
4. Corte costituzionale n. 20/2019, in tema di obblighi di trasparenza amministrativa e protezione dei dati personali
5. Corte di giustizia UE, 8 aprile 2014, Digital Rights Ireland Ltd c. Minister for Communications, Marine and Natural Resources, C-293/12 e C-594/12, in tema di obblighi di conservazione dei metadati di comunicazione e protezione dei dati personali
6. Corte di giustizia UE, 13 maggio 2014, Google Spain SL e Google Inc. c. Agencia Española de Protección de Datos (AEPD) e Mario Costeja González, causa C-131/12, su motori di ricerca, tutela dei dati personali e diritto all’oblio
7. Corte di giustizia UE, Grande Sezione, 16 luglio 2020, causa C-311/18, Data Protection Commissioner [Ireland] c. Facebook, in tema di trasferimento dei dati all’estero
8. Stati Uniti. Legge 31 dicembre 1974
9. Stati Uniti. Legge 26 ottobre 1970

II. Leggi e sentenze sul biodiritto
1. Legge 1o aprile 1999, n. 91. Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di organi e di tessuti
2. Legge 10 febbraio 2020, n. 10. Norme in materia di disposizione del proprio corpo e dei tessuti «post mortem» a fini di studio, di formazione e di ricerca scientifica
3. Legge 22 dicembre 2017, n. 219. Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento
4. Legge 19 febbraio 2004, n. 40. Norme in materia di procreazione medicalmente assistita
5. Convenzione di Oviedo sul rispetto dei diritti umani e la biomedicina (1997)
6. Corte costituzionale, n. 438/2008 in tema di consenso informato al trattamento sanitario
7. Corte di cassazione, 20 luglio 2015, n. 15138, in tema di modifica dei caratteri sessuali
8. Bundesverfassungsgericht, 10 ottobre 2017, 1 BvR 2019/16, identità di genere e risultanze anagrafiche
9. Corte di cassazione, 16 ottobre 2007, n. 21748 in tema di rifiuto delle cure
10. Corte costituzionale, n. 242/2019, in tema di illegittimità del divieto di assistenza al suicidio
11. Corte costituzionale n. 162/2014 in tema di illegittimità del divieto di fecondazione eterologa
12. Corte di cassazione, I sez., ord. n. 8325/2020, in tema di trascrizione di sentenza straniera relativa allo status del minore procreato attraverso accordi di maternità di sostituzione
13. Corte Europea Diritti Uomo, Grande Camera, Advisory Opinion 10 aprile 2019 in tema di maternità surrogata
14. Corte di giustizia UE, 18 ottobre 2011, causa C-34/10, Brüstle c. Greenpeace in tema di invalidità del brevetto sulle cellule staminali
15. Tribunale di Roma, ordinanza 8 maggio 2019, in tema di qualificazione dei gameti e successione mortis causa
16. Corte appello California sulla proprietà delle parti staccate dal corpo

Conosci l'autore

Stefano Rodotà

1933, Cosenza

Stefano Rodotà (Cosenza, 1933 - Roma 2017) è stato un giurista, politico e accademico italiano.È stato un esponenete del partito radicale, quindi è stato eletto al parlamento come indipendente, sostenuto dal PCI.Fu presidente di Sinistra Indipendente, aderì poi al Partito Democratico della Sinistra. È stato membro dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa e ha partecipato alla scrittura della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea.Si batte per il diritto alla privacy nell'era di internet.Ha scritto numerosi saggi, tradotti poi in molte lingue. 

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore