;
Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia - Marco Damilano - copertina
Salvato in 147 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia
17,10 € 18,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia 170 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 €
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia - Marco Damilano - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Un atomo di verità. Aldo Moro e la fine della politica in Italia Marco Damilano
€ 18,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Un racconto in prima persona, un viaggio nella memoria e nei luoghi, un romanzo della Storia che fotografa tutto quello che i giornalisti tralasciano nei loro saggi: le attese, l'affanno, i silenzi, i passi. I materiali inediti dall'archivio Moro.

"Datemi un milione di voti e toglietemi un atomo di verità e io sarò perdente" - Lettera di Aldo Moro al deputato Dc Riccardo Misasi

Il sequestro di Aldo Moro ha segnato la fine di una generazione, la sua morte il tramonto della Repubblica. Marco Damilano ha deciso di tornare a quell'istante, per indagare le traiettorie che, a partire da uno dei capitoli più cupi della storia italiana, si sono dispiegate fino a oggi. Con l'aiuto delle carte personali di Moro, in gran parte conservate nell'archivio privato di Sergio Flamigni e non dallo stato, e rimaste inedite, getta luce sul punto in cui la drastica interruzione di una stagione politica si incontra con le vicende personali di una generazione, che tra il 16 marzo e il 9 maggio 1978 assiste alla fine di un'epoca. Dopo via Fani, secondo Damilano, comincia la lunga fine della Prima Repubblica. Un racconto autobiografico che attraversa la dissoluzione della DC, la morte di Berlinguer, la caduta del Muro, Tangentopoli e la latitanza di Craxi in Tunisia, fino all'ultima stagione, inaugurata dalla sua metafora televisiva: il Grande Fratello. Arriva a Berlusconi, a Grillo e a Renzi, i protagonisti di una politica che da orizzonte di senso e di speranza si è fatta narcisismo e nichilismo, cedendo alla paura e alla rabbia.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2018
8 marzo 2018
270 p., ill. , Rilegato
9788807070471
Chiudi

Indice

1. 16 marzo
Il luogo del nostro destino - L'equilibrista sospeso nel vuoto - La paura del demiurgo - Questa specie di rivoluzione - L59812 - Misteri - Una festa al contrario

2. Enigmatiche relazioni
Il Salento lento lento - L'ossessione di Sciascia - Un'oscura voglia di morte -Il meno implicato di tutti - La profezia di Pasolini

3. "Chi è A.M."
L'archivio, la memoria - Gli ultimi auguri - "Caro direttore" - Quindicimila scatti - Minacce e presagi - Il segreto dello sguardo - Morotei addio

4. Le cose saranno chiare
L'inutile atto di scrivere - L'ora zero - Le Br e la P2: l'alleanza del silenzio - 1978, l'anno di mezzo - Uscire di scena - 1990 - L'ordine che verrà

5. Misura per misura
Non ci faremo proce3ssare nelle piazze - Nel vuoto tutto si logora - Una lunga caduta - La fine del potere forte

6. Se ci fosse luce
Mysterium iniquitatis - Governeremo lo sfascio del Paese - Eccesso di evidenza - Che di tutto resti qualcosa

Valutazioni e recensioni

4,78/5
Recensioni: 5/5
(9)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
RICCARDO MARCHIO
Recensioni: 5/5

“Datemi un milione di voti e toglietemi un atomo di verità e io sarò perdente”. Questa frase di Aldo Moro è a mio avviso una delle più belle mai pronunciate da un uomo politico. Non a caso, il noto giornalista Marco Damilano l’ha adottata come titolo del suo libro. “Un atomo di verità” è un viaggio fisico e letterario tra le pieghe e nei luoghi della vita e della morte di Aldo Moro. Statista italiano tra i più illustri, Moro è stato rapito e ucciso dalle Brigate Rosse nel 1978. A quarant’anni da quegli eventi tragici, Damilano non scrive un libro documentale in cui prova a mettere in fila le carte e a risolvere l’enigma. Al contrario, cerca di partire dalla politica di oggi e, in un viaggio a ritroso, tenta di capire se la morte di Moro è stata la fine della politica italiana a vantaggio di una vita pubblica determinata dall’economia. Damilano trae spunto dalla sua esperienza personale di bambino che incontra Moro inginocchiato in preghiera e, come in un flusso emozionale, ci porta a scoprire le varie sfumature morotee: la visione si Sciascia, la poesia di Pasolini, il dramma della famiglia Moro, il pragmatismo di Craxi, unico leader politico che si attivò per salvarlo. E in questo vortice di luoghi, personaggi, sentimenti, la figura di Moro uomo e politico emerge come forte e viva più che mai. Solo nella parte finale, trovino alcuni accenni agli elementi del mistero ancora poco chiari. Chi si aspetta un libro documentale rimarrà deluso. Chi invece cerca un libro sulla forza della politica, troverà in Damilano una sponda di impatto notevole.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 4/5

un piccolo granello in una storia moloto complicata

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Libro che abbraccia gli ultimi 40 anni della storia politica del nostro paese. Uomo competente che ha vissuto sul campo molti dei cambiamenti che hanno portato all' attuale situazione. Infatti poco più che trentenne è cronista politico e parlamentare de ' L' Espresso ', per divenire nel 2017 il direttore di questa testata. Conosciuto dal pubblico televisivo per la partecipazione in programmi quali Gazebo e Propaganda Live, ha scritto una decina di libri. Questo è la ricostruzione della svolta avvenuta dopo la morte di Aldo Moro nel 1978 che ha di fatto ha dato inizio al declino della 'prima repubblica'.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,78/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(7)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Marco Damilano

1968, Roma

Marco Damilano è un giornalista romano e direttore dell'"Espresso". Si è laureato in storia contemporanea presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università La Sapienza di Roma, con una tesi su televisione italiana e politica negli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento. In seguito ha conseguito un dottorato di ricerca in Storia dell'Italia contemporanea presso l'Università degli Studi Roma Tre. Partecipa alla trasmissione “Propaganda Live” su La7 ed è opinionista dei programmi politici di La7. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: Eutanasia di un potere. Storia politica d’Italia da Tangentopoli alla Seconda Repubblica (Laterza, 2012); Chi ha sbagliato più forte. Le vittorie, le cadute, i duelli dall’Ulivo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore