Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe top pdp Libri IT
Elena lo sa - Claudia Piñeiro - copertina
Elena lo sa - Claudia Piñeiro - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 48 liste dei desideri
Disponibilità immediata
Elena lo sa
16,15 €
-5% 17,00 €
16,15 € 17,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Diraco Store
16,41 € + 4,90 € Spedizione
disponibile in 1 gg lavorativi disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Max 88
17,00 € + 4,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL PAPIRO
17,00 € + 7,00 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Diraco Store
16,41 € + 4,90 € Spedizione
disponibile in 1 gg lavorativi disponibile in 1 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Max 88
17,00 € + 4,50 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL PAPIRO
17,00 € + 7,00 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Elena lo sa - Claudia Piñeiro - copertina

Descrizione

Libro finalista dell’International Booker Prize 2022. In una trama noir molto riuscita, Claudia Piñeiro descrive con rara maestria e partecipe vicinanza la quotidianità di una malata di Parkinson tra i mille dettagli di ostacoli da superare, difficoltà imposte dalla mancata “obbedienza” delle gambe e dei piedi per muoversi, dando spessore al personaggio stoico di Elena che non si arrende mai.

«In apparenza è un giallo serrato e conciso con una protagonista decisiva. Ma è anche un commento penetrante sui rapporti madre-figlia, l’umiliazione della burocrazia, i fardelli del dover prendersi cura di un disabile e le imposizioni dei dogmi religiosi alle donne.» - Kathleen Rooney, New York Times


Dopo che Rita viene trovata morta nel campanile della chiesa che frequentava, le indagini ufficiali sull’incidente vengono rapidamente chiuse. Sua madre, ammalata di Parkinson, è l’unica persona ancora determinata a trovare il colpevole. Raccontando un difficile viaggio attraverso le periferie della città, un vecchio debito di gratitudine e una conversazione rivelatrice, Elena lo sa svela i segreti dei suoi personaggi e le sfaccettature nascoste dell’autoritarismo e dell’ipocrisia nella nostra società.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2023
6 gennaio 2023
160 p., Brossura
9788807035340

Valutazioni e recensioni

Alberto
Recensioni: 5/5
struggente

una storia coinvolgente e struggente con uno stile di scrittura limpido

Leggi di più Leggi di meno
MaRIOFREDOO
Recensioni: 4/5
DAL PASSATO

Claudia Pineiro ha ottenuto successo in Italia con romanzi di genere noir. Questo romanzo è presentato come finalista all'International Booker Prize 2022, con il plus della traduzione di Pino Cacucci. In realtà è stato scritto nel 2007 e quindi prima che Feltrinelli pubblicasse il bestseller "Tua" del 2011. Una volta aperto il libro (ordinato on line) ho avuto quindi un motto di disappunto pensando all'ennesima furbata editoriale. Poi però la lettura mi ha confortato. Non si tratta di un giallo ma di una analisi dolorosa dell'effetto devastante del Parkinson in una donna prossima ai 70 anni - Elena -, la cui figlia - Rita - è stata rinvenuta cadavere appesa alla corda del campanile in una chiesa di Buenos Aires. Tutti sono convinti che si tratti di suicidio, ma non Elena che chiede al parroco e alla polizia di approfondire, verificare,...trovare il colpevole. E pensa che la possa aiutare Isabel cui lei e sua figlia sono legate ad un evento drammatico risalente a venti anni prima, e così decide di attraversare, con immensa fatica, la città per chiederle aiuto. MA...ciò che conta è il rapporto di Elena con la sua terribile, invalidante, malattia; il rapporto sempre più teso con la figlia che rifiuta il degrado della madre e, forse, ne teme il gene ereditario; il rapporto con la maternità voluta, agognata oppure subita, rifiutata; il ruolo della decisione del libero arbitrio femminile. Molto intensa, coinvolgente la lettura. Stile molto diretto. Forse solo ora, dopo il successo per romanzi decisamente più commerciali, l'editore ha deciso di proporre (sull'onda della notorietà acquisita) questa opera prima decisamente impegnativa, difficile, sofferta e, in alcune parti, disturbante. E quindi non si tratta di "furbata" ma di restituzione di una proposta letteraria di livello.. Si tratta di un noir perché le sorprese della vita, della senescenza, del degrado psico-fisico, della perdita progressiva di autonomia sono drammatiche..

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Claudia Piñeiro

1960, Burzaco

Scrittrice, drammaturga e sceneggiatrice, con Feltrinelli ha pubblicato: Tua (2011), Betibù (2012), La crepa (2013) con il quale si è aggiudicata il Premio Sor Juana Inés de la Cruz 2010, Un comunista in mutande (2014), Piccoli colpi di fortuna (2016), Le vedove del giovedì (2016), Premio Clarìn 2005, poi adattato al cinema da Marcelo Piñeyro nel 2009, e Le maledizioni (2019).Nel 2019 si è aggiudicata il Premio Pepe Carvalho, riconoscimento internazionale destinato agli scrittori di polizieschi e intitolato al famoso detective ideato dallo scrittore Manuel Vázquez Montálban, vinto in passato da autori come Andrea Camilleri, Petros Markaris e James Ellroy

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore