Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
L' ispettore generale-Il matrimonio-I giocatori - Nikolaj Gogol' - copertina
L' ispettore generale-Il matrimonio-I giocatori - Nikolaj Gogol' - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 126 liste dei desideri
Disponibilità immediata
L' ispettore generale-Il matrimonio-I giocatori
9,50 €
-5% 10,00 €
9,50 € 10,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,50 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL PAPIRO
10,00 € + 7,00 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,50 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
IL PAPIRO
10,00 € + 7,00 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
L' ispettore generale-Il matrimonio-I giocatori - Nikolaj Gogol' - copertina
Chiudi

Descrizione


"Indubbiamente il viaggio era un motivo dominante dell'esistenza di Gogol', che da vero Wanderer romantico ne aveva fatto la ragione stessa della propria esistenza. Autentico scrittore on the road, era in grado di scrivere in carrozza, nelle sale comuni delle locande, nelle stazioni di posta [...]. Tra l'arrivo e la partenza sulla scena gogoliana dominano la paura (L'ispettore generale), l'angoscia (Il matrimonio) e la noia (Igiocatori). L'ispettore generale è a ragione considerata la commedia incentrata sul gusto per la rappresentazione che caratterizza tutta la produzione di Gogol' [...]. Ma, al di là della componente comica, nell'Ispettore generale tutti hanno paura: il podestà, i burocrati della città, lo stesso Chlestakov. E una paura viscerale, legata a ragioni pratiche di sopravvivenza, ma è anche una paura metafisica, legata a ragioni esistenziali più profonde. [...] L'ansia dell'accoppiamento e della riproduzione pervade ovviamente tutto II matrimonio, con il suo corollario di orrore del femminile sessuato che possiamo rintracciare nell'opera gogoliana nel suo complesso [...]. Il mostro che occhieggia dietro la superficie puramente comica dei Giocatori è invece quello forse più temuto dallo scrittore, la noia." (dall'introduzione di Serena Prina)
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2
2018
Tascabile
3 maggio 2018
328 p., Brossura
9788807903144

Valutazioni e recensioni

Enrico Caramuscio
Recensioni: 4/5

Rimasto senza un soldo il giovane e spendaccione Chlestakov si trova bloccato in un piccolo centro della campagna russa. A causa di un madornale equivoco viene scambiato per il temutissimo ispettore generale che i notabili del luogo attendevano con ansia e paura per giudicare il loro operato. Chlestakov trarrà enormi vantaggi da questa situazione a discapito dei pezzi grossi locali che cercheranno di ingraziarselo con adulazioni e regali. In quest’ opera satirica a tratti esilarante Gogol mette in evidenza la corruzione e gli abusi di potere della Russia zarista con grande umorismo e attraverso personaggi che rappresentano bene le varie classi sociali dell' epoca in cui nessuno, dal più titolato al più umile, è esente da peccatucci e magagne. Il libro propone altre due opere di Gogol: Il matrimonio, in cui si scherza sui sistemi di corteggiamento e sul metro di giudizio nella scelta del coniuge e si contrappone l’ esigenza imprescindibile di alcuni di accasarsi alla paura di incatenarsi e la necessità di sentirsi liberi di altri; I giocatori, in cui Gogol mischia le carte sovvertendo le figure degli imbroglioni e degli imbrogliati e dimostrando che in fondo ognuno pensa solo ai sui interessi.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Nikolaj Gogol'

1809, Sorocincy (Ucraina)

Già maestro del Realismo, Gogol' Nikolaj Vasil'evic (Sorocincy, 1809 - Mosca 1852) si distinse per la grande capacità di raffigurare situazioni satirico-grottesche sullo sfondo di una desolante mediocrità umana, o di quella che è stata definita pošlost' con uno stile visionario e fantastico tanto da essere definito da molti critici un precursore del Realismo magico. Tra le opere più significative si ricordano i racconti Taras Bul'ba (1834) e Arabeschi (1835), la commedia L'ispettore Generale (1836), la raccolta I Racconti di Pietroburgo (1842) e il romanzo Le anime morte (1842). Nel 1831 esce la prima parte di Veglie alla fattoria presso Dikan'ka (il suo ingresso nel mondo letterario pietroburghese) che gli frutta l'incontro con Puskin. Poco dopo...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore