Manifesto del partito comunista

Manifesto del partito comunista

di Friedrich Engels, Karl Marx

 
Aggiungi al carrelloPrenota e ritira

Quarta di copertina

“Uno spettro si aggira per l’Europa –  lo spettro del comunismo”

Hanno meno di trent’anni Karl Marx e Friedrich Engels, nel 1848, quando scrivono il Manifesto del partito comunista: un pugno di pagine all’inizio senza fortuna, poi destinate a cambiare il mondo. Un testo che nel 1989, anno della crisi ufficiale del comunismo, risulta pubblicato in oltre duecento lingue e in mezzo miliardo di copie. Storia e lotta di classe, borghesia e proletariato, lavoro e libertà, proprietà privata e sfruttamento, partito e rivoluzione, capitalismo e comunismo: questi i nodi cruciali di un’idea di uomo, politica e società che ha segnato la carne viva del Novecento. E che oggi sembra scomparsa dalla faccia della Terra, lasciando campo libero a un capitalismo globale, privo di opposizione organizzata. Gli articoli di fede, rabbia e speranza scanditi nel Manifesto risultano così, insieme, fuori tempo massimo e più che mai attuali. Perché esortano a immaginare che il capitalismo possa ancora venire messo in questione, in un’epoca apparentemente senza alternative.

Dopo aver letto il libro Manifesto del partito comunista di Friedrich Engels, Karl Marx ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Conosci l'autore

Biografia

Karl Marx
Karl Marx (Treviri, 1818 - Londra, 1883) fu filosofo, economista, teorico del materialismo storico e rivoluzionario. Si accostò dapprima alla sinistra hegeliana, poi scrisse Critica della filosofia del diritto di Hegel (1841-43). Redattore della rivista radicale “Gazzetta renana”, per le sue idee politiche dovette lasciare la Germania e si trasferì a Parigi nel 1843. Nel 1844, ormai comunista, strinse una duratura amicizia con Friedrich Engels, si interessò di problemi economici e scrisse i Manoscritti economico-filosofici. Si stabilì poi a Bruxelles dove scrisse, con Engels, La sacra famiglia, Tesi su Feuerbach, L’ideologia tedesca e Miseria della filosofia. Fondò la Società degli operai tedeschi. Nel 1848 la Lega dei comunisti gli chiese quello che sarà il Manifesto del partito comunista. Dopo un breve rientro in Germania emigrò a Londra, nel 1864 diresse i lavori della Prima Internazionale, nel 1867 pubblicò il primo libro de Il Capitale, terminato con altri due volumi da Engels. Tra 1871 e 1878 scrisse La guerra civile in Francia nel 1871 sulla Comune e, con Engels, Critica del programma di Gotha e Antidühring. Feltrinelli ha pubblicato La moneta e il credito. Raccolta di scritti (1982) e Antologia. Capitalismo, istruzioni per l’uso (2007).

Dettagli

Parole chiave laFeltrinelli:

manifesti politici, marxismo e comunismo




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Cardif
 
Dogalize
 
Dogalize
 
Dogalize

Top Friedrich Engels

Visualizza tutti i prodotti