Guida Feltrinelli Estate 2019

La libertà. Atti del Festival della modernità Milano, 3-6 luglio 2008

La libertà. Atti del Festival della modernità Milano, 3-6 luglio 2008

Atti del Festival della modernità. Milano, 3-6 luglio 2008

 

Descrizione

«Libertà. Appena inventata questa parola, nel discorso occidentale, che cosa non si è fatto in suo nome: stragi, massacri, guerre, genocidi. In nome della libertà, la necropoli, la civiltà tanatologica. Accanto alla libertà è stato inventato il soggetto, una creatura vincolata alla libertà: da qui la cosiddetta libertà del soggetto. Nella costellazione l'idea di libertà viene accostata all'idea di bene, all'idea di origine, all'idea di morte, in breve, all'idea di padronanza. Il discorso della padronanza si tiene in nome della libertà. Questa è la libertà necrofila. C'è una libertà altra, che non è la libertà del discorso della padronanza, ma è la libertà della parola originaria. Una libertà che non è la morte e non è attribuibile al soggetto. È la libertà dell'invenzione, dell'arte, dell'oralità.» (Armando Verdiglione). Contributi di: Abbas Maroufi, Ahmad Rafat, Alessandra Tamburini, Alessandro Atti, Alina Fernández, Anna Gloria Mariano, Anna Spadafora, Anton Doncev, Antonella Silvestrini, Armando Verdiglione, Arnold Gilberg, Augusto Ponzio, Avraham Burg, Boris Nemtsov, Carlo Marchetti, Carlo Sini, Carlos Carralero, Carlos Franqui, Carlos Wotzkow, Corrado Sforza Fogliani, Cristina Frua De Angeli, Dora Boneva, Ebrahim Nabavi, Ekaterina Spikalova, Elia Colabraro, Elisabetta Costa, Ennio Cavalli, Enrica Ferri, Erdogan Aydin, Eva Löwstedt, Ferdinando Ambrosino, Ferdinando Cionti, Fernando Arrabal, Gadil'bek .alachmetov, Giulia Sissa, Hamid Sadr, Harry Wu, Irving Kirsch e altri.

Dopo aver letto il libro La libertà. Atti del Festival della modernità Milano, 3-6 luglio 2008 di ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. L’opinione su di un libro è molto soggettiva e per questo leggere eventuali recensioni negative non ci dovrà frenare dall’acquisto, anzi dovrà spingerci ad acquistare il libro in fretta per poter dire la nostra ed eventualmente smentire quanto commentato da altri, contribuendo ad arricchire più possibile i commenti e dare sempre più spunti di confronto al pubblico online.

Recensioni

Nessuna Recensione presente. Vuoi essere il primo a inserirne una?
Recensioni con x Stelle
Trama
 
Stile scrittura
 
Aspetto estetico
 
Rapporto qualità / prezzo
 
Valutazione complessiva
 

Dettagli

Parole chiave laFeltrinelli:

libertà, studi culturali




APP18 - Bonus cultura da 500€


I Nostri Partner


Dogalize
 
Cardif
 
Dogalize