Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
Salvato in 1 lista dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Piccola grande isola
12,35 € 13,00 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+120 punti Effe
-5% 13,00 € 12,35 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,35 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Piccola grande isola - Bill Bryson - copertina
Chiudi

Descrizione


Dopo "Notizie da un'isoletta", Bill Bryson parte per un nuovo viaggio attraverso la Gran Bretagna. Questa volta si inventa un percorso che è anche una sfida: la Bryson Line, la linea retta più lunga che si possa tracciare tra due località britanniche, partendo dal suo estremo meridionale, Bognor Regis, una sonnacchiosa cittadina marittima sulla Manica, per risalire fin sulla punta della Scozia, a Cape Wrath. Lungo il tragitto, concedendosi qualche deviazione, passa dal tripudio di grattacieli di Londra alla nostalgica decadenza dei centri turistici costieri, dai pascoli immacolati del Sussex alle gloriose fabbriche inglesi in cui ebbe inizio la Rivoluzione industriale, dalla selvaggia brughiera scozzese ai deliziosi laghetti del Nord dell'Inghilterra, osservando estasiato il miracoloso equilibrio tra natura e intervento umano, che ha fatto del paesaggio britannico una sorta di giardino paradisiaco. E intanto il viaggio attraverso l'amato Paese adottivo diviene per l'autore un pretesto per dar sfogo alla sua inesauribile vena affabulatoria, ripercorrere aneddoti storici e personali e raccontare con irresistibile comicità gli incontri più disparati.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

TEA
2022
Tascabile
17 febbraio 2022
476 p., Brossura
9788850262854

Valutazioni e recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
(2)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
PAOLA CONIGLIO
Recensioni: 4/5

Ho letto praticamente tutti i suoi libri e devo dire che quest'ultimo mi ha un po deluso. C'è sempre il suo solito humor ma nella lettura del libro si capisce che non è stato scritto da lui personalmente ma da un ghostwriter, e forse questo mi ha un pò condizionato. Comunque il libro si legge e ti fai anche qualche risata. Viene voglia di visitare l'inghilterra fuori dalla city di Londra!

Leggi di più Leggi di meno
GIULIA SCHIAVI
Recensioni: 4/5

A vent'anni di distanza dalla pubblicazione di "Notizie da un'isoletta", Bill Bryson decide di ritornare a girovagare per quello che è probabilmente il paese da lui più amato: la Gran Bretagna. Ispirato dall'aver recentemente ottenuto la cittadinanza britannica, parte per un altro viaggio questa volta scegliendo di seguire la "Bryson Line", ovvero la linea retta più lunga dall'estremità meridionale a quella settentrionale della sua amata isola. Col suo tipico senso dell’umorismo e una notevole dose di sarcasmo, Bryson descrive la varietà di questa “piccola, grande isola”: dalle campagne inglesi ai grattacieli di Londra, dal degrado delle città industriali alla brughiera scozzese, senza mancare di commentare il carattere degli indigeni e dei loro politici.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(2)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Bill Bryson

1951, Des Moines (Iowa)

Giornalista e scrittore statunitense. I genitori, William and Mary Bryson ebbero altri due figli, Michael e Mary Elizabeth. Iniziò gli studi presso la Drake University ma li abbandonò nel 1972 quando decise di girare per quattro mesi per l'Europa. Fece ritorno in Europa l'anno successivo, con il suo compagno di scuola Stephen Katz. Alcuni episodi di questo secondo viaggio vengono rispolverati in Una città o l'altra, che documenta un viaggio simile intrapreso da Bryson vent'anni dopo.Nel 1975 la coppia tornò negli Stati Uniti dove Bryson terminò gli studi. Nel 1977 si trasferirono nuovamente nel Regno Unito dove rimasero fino al 1995. Durante la sua permanenza nel Regno Unito Bryson lavorò come giornalista, prima per il The Times e più tardi...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore