Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
La democrazia dei signori - Luciano Canfora - copertina
La democrazia dei signori - Luciano Canfora - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 33 liste dei desideri
Disponibilità immediata
La democrazia dei signori
11,40 €
-5% 12,00 €
11,40 € 12,00 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,40 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
La democrazia dei signori - Luciano Canfora - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


Come è potuto accadere che il potere legislativo passasse di fatto nelle mani dell'esecutivo riducendo le funzioni delle assemblee elettive a meri compiti di ratifica? E soprattutto: un assetto politico resta "democratico" anche quando il "demo" se n'è andato? O si trasforma in una democrazia dei signori?

«Al di là del trovarsi o no d'accordo con le sue tesi, non c'è dubbio che Canfora svolga fino in fondo quel ruolo di intellettuale politico oggi piuttosto raro.» – Robinson, la Repubblica

«Voglio sottolineare il fatto che solo i ceti medio-alti continuano in qualche misura a riconoscersi nell'attuale sistema politico. A sentirsene rappresentati. Lo dico con una battuta: si vota di più nel quartiere borghese romano dei Parioli che in quello popolare della Garbatella. Votano `i signori'.» – Luciano Canfora, intervista a La Stampa

Da oltre trent'anni l'Italia vede attuarsi periodicamente soluzioni "irregolari" delle crisi politiche. Ciampi, Monti, Draghi. Da tempo i presidenti della Repubblica si regolano come se fosse in vigore da noi la Costituzione della Quinta Repubblica francese, o forse pensano che sia ritornato lo Statuto Albertino: convocano "qualcuno" che metta le cose a posto. Non possiamo non chiederci se, tra le cause immediate di questa deriva, non ci sia il disinvolto e reiterato ricorso alla cosiddetta "unità nazionale" e al conseguente assembramento di formazioni politiche ritenute antitetiche ma destinate a perdere, nel corso di tali esperienze, larga parte dei loro connotati. È probabile che tutto questo si sia verificato sotto la pressione incalzante di costringenti strutture extranazionali in grado di imprimere una accelerazione. Ma il problema ineludibile che abbiamo di fronte è: a quale prezzo e con quale riassetto del nostro ruolo internazionale si sia prodotta una tale mutazione, e se essa sia irreversibile.

Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2022
13 gennaio 2022
88 p., Rilegato
9788858147405

Valutazioni e recensioni

 Simone
Recensioni: 5/5
Fonte di riflessione

Questo libro è un grandissimo spunto di riflessione, breve e coinciso, e fornisce uno spaccato sulla situazione politica corrente in Italia. Lo consiglio sia agli appassionati della vita pubblica, sia a chi vuole semplicemente capire cosa va accadendo in questo periodo.

Leggi di più Leggi di meno
 Alfio Libero
Recensioni: 5/5
Il declino della democrazia parlamentare in Italia

Luciano Canfora colpisce ancora. Con questo nuovo saggio il noto studioso smaschera il declino della democrazia parlamentare in Italia. Secondo l'autore i governi tecnici di questi ultimi anni rappresentano un nuovo modo di essere della politica italiana, con il ticket presidente del consiglio e presidente della repubblica, mettendo all'angolo il potere legislativo parlamentare. Il titolo "La democrazia dei signori" richiama una frase usata dallo studioso Domenico Losurdo. Questa nuova forma di governare la res publica mette da parte il parlamento e pone a carico del governo oltre alla gestione anche il potere legislativo attraverso l'abuso dell'iniziativa legislativa dei decreti legge. Si richiama alla mente la struttura della quinta repubblica francese anche in italia, senza però il fondamentale passaggio di modifica costituzionale. Il popolo si allontana sempre più, non vota, e la democrazia è gestita dai signori, un gruppo ristretto di perbenisti. Consigliato.

Leggi di più Leggi di meno
gigateo
Recensioni: 5/5
Canfora sempre molto lucido

Canfora rimane uno dei pochi commentatori delle cose della politica fuori dal coro. Il suo è un punto di vista, condivisibile o meno, chiaro e netto, certamente legato al passato (glorioso?) della sinistra non atlantica e non europeista e questo, secondo me, è un merito. Non si unisce al coro quasi unanime di entusiasti del capo del governo e del PdR attuali. Lo leggo sempre con piacere visto anche lo stile pulito e conciso.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(5)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Luciano Canfora

1942, Bari

Luciano Canfora nato a Bari, è ordinario di Filologia greca e latina presso l’Università di Bari. Laureatosi in Storia romana, ha svolto il perfezionamento in Filologia classica alla Scuola Normale di Pisa. Assistente di Storia Antica, poi di Letteratura Greca, ha insegnato anche Papirologia, Letteratura latina, Storia greca e romana. Fa parte del Comitato scientifico della “Society of Classical Tradition” di Boston e della Fondazione Istituto Gramsci di Roma. Dirige la rivista «Quaderni di Storia» e la collana di testi “La città antica”. Fa parte del comitato direttivo di «Historia y critica» (Santiago, Spagna), «Journal of Classical Tradition» (Boston), «Limes (Roma)». Ha studiato problemi...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore