Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Offerta imperdibile
I persiani. Testo greco a fronte. Ediz. illustrata - Eschilo - copertina
I persiani. Testo greco a fronte. Ediz. illustrata - Eschilo - copertina
Dati e Statistiche
Fuori di libri Post sulla Community Fuori di libri
Wishlist Salvato in 57 liste dei desideri
Disponibilità immediata
I persiani. Testo greco a fronte. Ediz. illustrata
8,08 €
-5% 8,50 €
8,08 € 8,50 € -5%
Disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,08 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
8,50 € + 4,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Lin Bookstore
8,50 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
8,08 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
8,50 € + 4,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Lin Bookstore
8,50 € + 4,90 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Nome prodotto
8,08 €
Chiudi
I persiani. Testo greco a fronte. Ediz. illustrata - Eschilo - copertina
Chiudi

Descrizione


I "Persiani" di Eschilo è la tragedia più antica che ci sia stata tramandata e l'unica fra le trentadue pervenuteci che abbia come trama un fatto storico: la battaglia di Salamina, in cui i Greci con pochissime navi sconfissero il potentissimo esercito di Serse nel 480 a.C. Ma la tragedia trasfigura i fatti della storia: Eschilo fa dello scontro con i Persiani un "mito", rappresentabile in dramma alla stregua degli altri "miti": il "ciclo persiano" come il "ciclo degli Atridi", o il "ciclo troiano". Lo scontro con Serse diventa un capitolo dello scontro che da sempre oppone Oriente a Occidente: anche gli dei sono schierati, come a Troia, gli uni a fianco dell'Asia, gli altri degli Achei. La traduzione qui presentata rende i chiaroscuri, le scabrosità, gli scarti linguistici dell'originale; l'introduzione esalta la trascrizione tragica del fatto storico; infine, le ampie note di commento focalizzano la straordinaria ricchezza - linguistica, mitologica, letteraria, ritmica - del testo.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

3
2014
Tascabile
4 giugno 2014
150 p., ill. , Brossura
9788807901171

Valutazioni e recensioni

Antonio Sgalambro
Recensioni: 5/5
Flashback da pelle d'oca

Eschilo racconta della Guerra di Salamina dalla parte dei Persiani, e ci riesce perfettamente a cogliere quella disfatta e tragedia che subirono. Personalmente amo quando il messaggero racconta della guerra. Non vi dico altro, ma è un'opera da rimediare subito. Breve e coinvolgente

Leggi di più Leggi di meno
simoneabbafati
Recensioni: 5/5
Gli dei come giustizia superiore per gli uomini

Dal titolo ci si aspetterebbe un'opera di stretta attualità, invece Temistocle non è mai nominato e gli Ateniesi si confondono con gli altri Greci. Eschilo tratta l'argomento dal punto di vista dei vinti: i protagonisti sono i Persiani, che passano dall'inquietudine alla disperazione e l'elemento costitutivo del dramma vissuto è la graduale scoperta del suo significato, he coincide con la progressiva comprensione del ruolo svolto dalla giustizia divina: vi è un sogno profetico, un morto che risuscita (il vecchio re Dario), il coro dei vecchi persiani al principio ha paura perché sa che Serse forse è caduto nella trappola tesa dagli dei a coloro che vogliono mandare in rovina. Dietro a Serse, invisibile, appare una presenza divina dai disegni minacciosi: "Sovrumana forza frantumava l'armata" dice il messaggero. La regina Atossa e il coro percepiscono che tale malasorte deve essere espressione della collera divina, ma spetta al defunto Dario svelare la verità: nel mezzo della tragedia, il padre di Serse risorge dalla tomba e, quando viene a sapere da Atossa che Serse, per sua audacia e empietà, "ha stretto collare alla gola del varco marino", vi riconosce l'intervento divino: Ate, la follia, di cui Serse è preda, non solo violando la natura con un ponte di barche, ma anche devastando i templi degli dei di Atene dopo l'occupazione della città.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Eschilo

(Eleusi 525/24 - Gela 456/55 a.C.) tragediografo greco.La vita e le opere Nato da ricca famiglia a Eleusi, lo si volle per questo adepto dei misteri eleusini, tanto più che pare fosse processato e assolto per averne violato inconsapevolmente il segreto; ma gli elementi eleusini non hanno peso nella sua opera. Fu attore e musicista, oltre che poeta. Di capitale importanza la sua partecipazione diretta alle guerre persiane, che contribuì a definire la sua visione della storia e del ruolo di Atene. Fu in Sicilia alla corte di Ierone di Siracusa, dove entrò in contatto con i circoli pitagorici e ritornò anche dopo il successo ottenuto con l’Orestea (458 a.C.).Su 73 titoli tramandatici (ma non si può accettare questa cifra, se non come indicazione della fecondità artistica del tragediografo) sono...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Inserisci la tua mail

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore