Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 156 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Il settimo papiro
9,40 € 9,90 €
LIBRO
Venditore: laFeltrinelli
+90 punti Effe
-5% 9,90 € 9,40 €
ora non disp. ora non disp.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,40 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,40 € Spedizione gratuita
disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Nome prodotto
9,40 €
Chiudi
Il settimo papiro - Wilbur Smith - copertina
Chiudi

Descrizione


«Il più importante scrittore di avventure del nostro tempo.» - Fernanda Pivano, Il Corriere della Sera

Da oltre tremila anni, nel cuore dell'Africa pulsa uno straordinario mistero: la tomba leggendaria del faraone Mamose, concepita dallo scriba Taita, il quale, convinto che mai il sepolcro sarebbe stato violato, aveva lanciato la sua sfida ai posteri, vergando su un fragile papiro enigmatiche indicazioni per raggiungere la tomba. Oggi quella sfida diventa per lo spregiudicato sir Nicholas Quenton-Harper un'eccitante scommessa; per l'avido collezionista Gotthold von Schiller un delirante anelito all'immortalità; per l'affascinante archeologa Royan Al Simma una conferma dell'insuperata grandezza del popolo egizio. Una potente avventura archeologica, un'incalzante caccia al tesoro fitta di enigmi, rivelazioni e colpi di scena, una tumultuosa storia di passioni, di avidità, di coraggio, di amore.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

TEA
2017
Tascabile
4 maggio 2017
480 p., Brossura
9788850246106
Chiudi

Indice

L'imbrunire avanzava dal deserto e ombrava di violaceo le dune. Attutiva tutti i suoni come un fitto manto di velluto, e la sera era tranquilla e silenziosa. Dal punto in cui si trovavano, sulla cresta della duna, potevano scorgere l'oasi e il complesso di piccoli villaggi che la circondavano. Le costruzioni erano bianche, con tetti piatti, e le palme da dattero svettavano sugli edifici, a eccezione della moschea islamica e della chiesa copta. I due bastioni della fede si fronteggiavano sulle sponde opposte del lago. L'acqua si andava oscurando. Uno stormo di anatre scese obliquamente e, tra spruzzi bianchi, si posò accanto ai canneti. L'uomo e la donna erano una coppia non molto ben assortita. Lui era alto, un po' curvo, e i capelli argentei riflettevano gli ultimi raggi del sole. Lei era giovane, poco più che trentenne, snella e flessuose, con i capelli folti e ricci trattenuti sulla nuca da una striscia di pelle. «È ora di scendere. Alia ci starà aspettando.» L'uomo sorrise affettuosamente alla seconda moglie. Quando la prima era morta, aveva avuto la sensazione che con lei se ne fosse andata la luce del sole. No aveva previsto quell'ultimo periodo di felicità nella sua vita. Adesso aveva lei e il suo lavoro: era un uomo felice e appagato. All'improvviso la donna si scostò e tolse la striscia di pelle che le tratteneva i capelli folti e scuri, li scosse e rise. Era un suono sgradevole. Poi si lanciò correndo giù per il pendio, con le gonne lunghe che ondeggiavano intorno alle gambe brune e tornite. Riuscì a mantenere l'equilibrio solo per metà della discesa ripida, poi la forza di gravità la fece ruzzolare.

Valutazioni e recensioni

4,82/5
Recensioni: 5/5
(22)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(19)
4
(3)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Riccardo Versienti
Recensioni: 5/5

Il romanzo ha un'avventura eccezionale. Dopo che hai letto il Dio del Fiume, scopri degli indizi di cui alla prima lettura non ci fai molto caso ma che dopo riesci a vedere il collegamento. Si tratta di due esperti di cui leggendo il libro di Smith vogliono andare in Africa per scoprire il grande segreto che Taita ha lasciato ai posteri: la tomba del faraone Tamose. I protagonisti trovano anche coloro che vogliono usare il tesoro a fini di lucro, ma che alla fine la storia si conclude al meglio. Mi ha meravigliato leggerlo poiché speravo in una continuazione del Dio del Fiume, quando poi l'autore apre una piccola parentesi, cambiando il contesto storico e la vicenda in cui si svolge la storia.

Leggi di più Leggi di meno
Federica Li Vecchi
Recensioni: 4/5

Il primo libro che ho letto di questo autore. Un libro di avventure, un giallo, un thriller e una storia d'amore chiusi in un unico romanzo. La trama è molto avvincente. Trattasi, infatti, di un'egittologa perseguitata per le sue recenti scoperte su un settimo papiro e sulla possibilità di trovare una tomba egizia ancora sconosciuta, la quale non rinuncia alle sue ricerche, coinvolgendo anche un cavaliere inglese che le faccia da finanziatore. Assolutamente ben scritto e ben strutturato. L'unica critica che mi viene in mente è il modo in cui l'autore descrive scene di caccia e maltrattamenti sugli animali, ma questo è più che altro un parere personale.

Leggi di più Leggi di meno
Recensioni: 5/5

Sono un vero nerd egittologico e ho adorato questa storia. Non è sicuramente per i deboli di cuore però. È pieno di intrighi e avventure e tanta violenza esplicita. La violenza è parte della storia però ed è una parte necessaria del racconto. Ci sono molti colpi di scena che non ti fanno indovinare cosa succederà dopo. Era difficile da mettere giù. Come sempre, Wilbur Smith ci conduce attraverso storie incredibili mescolate con lo spazio reale e la metà della storia reale.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,82/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(19)
4
(3)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Wilbur Smith

1933, Nord Rhodesia (Zambia)

È nato nella Rhodesia del Nord (attuale Zambia), ma è cresciuto e ha studiato in Sudafrica. Il padre, possidente e cacciatore di elefanti, considerava la sua passione per la lettura "innaturale e poco sana", forzandolo a diventare un "lettore segreto" ma appassionato. "Mio padre riteneva la mia ossessione per i libri innaturale e malsana. Mi vidicostretto a leggere di nascosto. Passavo quindi così tanto tempo nel gabinetto esterno, dove nascondevo i miei libri preferiti, che mio padre ordinò a mamma di somministrarmi regolari e massicce dosi di olio di ricino."Si è dedicato a tempo pieno alla narrativa dal 1964 e da allora ha pubblicato numerosi romanzi, basati su attente ricerche e appassionanti esplorazioni condotte in ogni angolo del mondo. Si è...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore